/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 28 febbraio 2024, 16:36

Strada del Moncenisio chiusa, il sindaco Carena scrive in Prefettura: "Il paese risulta in questo modo isolato"

Il primo cittadino e l'Amministrazione contrariati dalla scelta di Anas: "Non sottovalutiamo il pericolo ma è impensabile che nel 2024 non abbia possibili soluzioni tecniche per ovviare problemi di questa natura"

Strada del Moncenisio chiusa, il sindaco Carena scrive in Prefettura: "Il paese risulta in questo modo isolato"

Dopo la copiosa nevicata, è stata chiusa la Strada Statale 25 del Moncenisio da parte di Anas, ma non tarda ad arrivare la replica del sindaco di Moncenisio Mauro Carena, e dell'amministrazione del Comune, aspramente contrariati alla scelta dell'Ente che isola il comune impedendo anche possibili passaggi per emergenze: "Certamente non sottovalutiamo il pericolo, rileviamo però che è impensabile che nel 2024 l'Anas non abbia possibili soluzioni tecniche per ovviare problemi di questa natura. Non ci è dato comprendere il procedimento seguito dalla Commissione Valanghe e ANAS per arrivare alla chiusura della strada statale tenendo conto della necessità di coinvolgimento dei sindaci e anche mia personale come presidente dell’Unione Montana Alta Valle Susa. Peraltro ci eravamo attivati già nella giornata di ieri proprio per monitorare la situazione con le altre autorità. Il paese di Moncenisio risulta in questo modo isolato, con l'impossibilità per i residenti di andare o tornare dal lavoro, per gli studenti di recarsi a scuola e per chi necessita di cure o esami di recarsi nei presidi ospedalieri, o di spostarsi per necessità in altri luoghi. Abbiamo sempre continuamente prospettato in tutte le riunione con Anas, Prefettura, altri Enti locali, come non sia ammissibile che nel 2024 l’unica soluzione in caso di criticità sia adottare l’isolamento di un centro abitato, senza voler effettuare opere o ripristinare gallerie che già nell'Ottocento funzionavano benissimo proprio per questo scopo".

L'amministrazione, che ha scritto alla Prefettura di Torino, attende l’evolversi degli eventi e di poter incontrare i funzionari su questi temi appena possibile terminata l’emergenza.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium