/ Politica

Politica | 17 luglio 2018, 12:25

Aggressione No Tav ai consiglieri Pd a Susa, Boeti: “Inaccettabile”

Il Presidente del Consiglio regionale: “Non si può essere aggrediti per un'opera o un'idea”

Aggressione No Tav ai consiglieri Pd a Susa, Boeti: “Inaccettabile”

“Desidero esprimere la mia personale solidarietà ai consiglieri regionali Domenico Ravetti e Antonio Ferrentino per l’aggressione subita ieri a Susa”: con queste parole il Presidente Nino Boeti ha aperto la seduta odierna del Consiglio regionale del Piemonte.

“Si può essere d’accordo o meno su un’opera, un progetto, un’idea – ha proseguito Boeti – ma non è accettabile che si possa venire aggrediti e insultati per quell’opera, quel progetto e quell’idea. Calci, sputi e offese nulla hanno a che vedere con la libertà di pensiero e costituiscono un affronto alla democrazia e alle istituzioni”.

Ieri Ravetti e Ferrentino erano andati a Susa per partecipare a una conferenza sull'alta velocità Torino-Lione. Alcuni mantifestanti No Tav li hanno però riconosciuti e hanno fermato la loro auto, prendendola a calci e pugni.

La situazione è stata riportata alla normalità soltanto grazie all'intervento delle forze dell'ordine, che hanno permesso ai due di partecipare all'incontro che avevano in programma.

Daniele Angi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium