/ Cronaca

Cronaca | 30 novembre 2019, 13:06

Blitz in un ristorante cinese: igiene e sicurezza disastrose, multa e chiusura immediata. Sequestrati 130 chili di prodotti

Sono stati in tutto cinque i locali di San Salvario finiti sotto la lente. In tutto le sanzioni sono state per circa 34mila euro

Blitz in un ristorante cinese: igiene e sicurezza disastrose, multa e chiusura immediata. Sequestrati 130 chili di prodotti

Ancora un giro di vite per i locali pubblici, soprattutto nelle zone più frequentate dalla cosiddetta "movida". A finire sotto la lente d'ingrandimento di Polizia, vigili urbani e tecnici di Asl e Spresal - questa volta - cinque esercizi di San Salvario e le vicine vie del centro, dove sono state riscontrate irregolarità e sono state fatte multe per 34mila euro e sono stati sequestrati prodotti per 130 chilogrammi. A farne le spese, soprattutto un ristorante cinese.

Un circolo privato di Via Belfiore è stato sanzionato per oltre 4000 euro per diverse violazioni amministrative. Lo stesso è avvenuto per un mini market di Via Nizza a causa di diversi illeciti amministrativi che hanno portato ad una sanzione superiore ai 5200 euro. Nel corso dell’attività, è stato controllato anche un ristorante di Corso Vittorio Emanuele II gestito da un cittadino cinese. Nel locale cucina, è stata riscontrata sporcizia accumulata nel tempo, nonché alimenti surgelati in cattivo stato di conservazione. Alcuni prodotti erano privi di copertura ed etichettatura, a volte ricoperti di ghiaccio, riposti in congelatori sporchi. Complessivamente, sono stati sequestrati quasi 130 chilogrammi di alimenti. In alcuni casi le cattive condizioni di conservazione hanno impedito di individuare l’origine della specie animale. Alla luce di ciò, il titolare è stato denunciato per la cattiva conservazione del cibo. Inoltre, per le diverse violazioni amministrative riscontrate, l’esercizio è stato sanzionato per quasi 20.000 euro. Altri 5000 euro di sanzione sono state elevate per le irregolarità igienico-sanitarie e per la diffusa sporcizia del locale cucina, tanto da portare alla chiusura immediata dell’attività fino al completo riprestino degli ambienti. Due dipendenti non sono risultati in regola con l'assunzione e problemi sulle misure di sicurezza sono stati riscontrati durante i controlli. Verifiche che hanno riguardato anche il piano interrato, adibito a deposito, dove si avvertiva un forte odore di gas. Per motivi di sicurezza, oltre ad i Vigili del Fuoco, è intervenuto personale tecnico dell’azienda energetica che, alla luce delle verifiche, ha interrotto la fornitura del gas all’esercizio.

Al Parco del Valentino, infine, lungo Viale Medaglie d’Oro gli agenti, grazie alle Unità Cinofile, hanno ritrovato 25 grammi tra marijuana e hashish sequestrati a carico di ignoti. Accanto allo stupefacente è stato anche ritrovato denaro contante per oltre 200 euro.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium