/ Politica

Politica | 19 gennaio 2020, 17:03

«Il Comune di Villar Perosa non è il luogo dove discutere di sviluppo del Pinerolese»

Il portavoce della zona omogenea Roberto Rostagno (sindaco di Pinasca) bacchetta l’iniziativa del collega Marco Ventre: «Conosciamo già i problemi del territorio, ora dobbiamo agire»

Roberto Rostagno

Roberto Rostagno

«Non era il luogo né il modo giusto in cui affrontare il problema dello sviluppo del Pinerolese». Il sindaco di Pinasca Roberto Rostagno interviene sull’incontro promosso dal sindaco di Villar Perosa Marco Ventre mercoledì scorso.

Ventre, che è presidente dell’Unione montana dei Comuni delle Valli Chisone e Germanasca, ha convocato in municipio a Villar Perosa il sindaco di Pinerolo Luca Salvai e il presidente dell’Unione montana del Pinerolese Duilio Canale, che si è presentato assieme al primo cittadino di Bobbio Pellice Mauro Vignola. Un’iniziativa per arrivare a una convention dove presentare una proposta di sviluppo di Pinerolo e vallate.

«Esiste già un luogo dove confrontarsi ed è all’interno della zona omogena del Pinerolese, introdotta dalla Città metropolitana – argomenta Rostagno, che ne è il portavoce –. Ci siamo riuniti il giorno dopo, giovedì sera, in municipio a Pinerolo. Quella era la sede giusta per affrontare la questione dello sviluppo del territorio». Ventre non era presente all’incontro e il suo collega di Pinasca lo punzecchia: «Non serve fare proclami su Facebook. I problemi della nostra zona si conoscono già, grazie allo studio “Cantiere pinerolese”, che fotografa la situazione. Ora dobbiamo agire per risolverli e dare una risposta coesa, cosa che abbiamo iniziato a fare nella riunione di giovedì».

Marco Bertello

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium