/ Attualità

Attualità | 27 febbraio 2020, 14:38

Coronavirus, trasferimento dei turisti piemontesi in giornata? Galtieri: "Potrebbero volerci anche 48 ore" (FOTO e VIDEO)

Consegnati i pranzi agli ospiti ed al personale delle due strutture. In movimento la macchina organizzativa per il cordone sanitario e lo spostamento

Coronavirus, trasferimento dei turisti piemontesi in giornata? Galtieri: "Potrebbero volerci anche 48 ore" (FOTO e VIDEO)

Si rimane in attesa di novità dalla Regione per poter finalmente dare il via libera al trasferimento della comitiva piemontese da martedì sera in isolamento ad Alassio presso una struttura più idonea.

E' quanto chiarito dal vicesindaco della cittadina del Muretto Angelo Galtieri intorno alle 13. La visita del facente funzione primo cittadino alla consegna dei pranzi agli ospiti dei due hotel "Bel Sit" ed "Al Mare" è stata infatti anche l'occasione per chiarire quanto comunicato da una nota del Comune alassino diramata in mattina.

Secondo questa era imminente, addirittura in giornata, il trasporto della comitiva astigiana. Ma così potrebbe non essere: "Finchè non c'è coordinamento tra le due Asl coinvolte, quella di partenza e quella di destinazione, non si può annunciare niente. Mi scuso del cortocircuito informativo causato dall'entusiasmo nel dare una buona notizia e provvederò a bloccare immediatamente la fonte".

"Vogliamo dare delle risposte, ma chi ha le competenze in questo momento è la Regione insieme alle Asl - ha quindi specificato Galtieri - Noi siamo a supporto per quanto riguarda i pasti ed il presidio del territorio, ma le decisioni non arrivano da noi".

Oltre alla volontà di Regione Liguria di effettuare il trasferimento al momento non ci sono ulteriori novità. Smentita quindi ad ora l'ipotesi di una sistemazione in una struttura nel sanremese: "Sgomberare il sito o comunque alleggerirne il carico è la priorità delle amministrazioni. Tuttavia non è una pratica velocissima, potrebbe richiedere fino a quarantotto ore ma non dipende da noi".

Dopo la consegna delle colazioni anche i pranzi sono stati distribuiti agli ospiti ed al personale ancora bloccati nei due hotel alassini. Pasta al sugo, scaloppina alla salvia con contorno di fagiolini ed una pera come frutta: questo il menù proposto dal Comune in collaborazione con le mense scolastiche e distribuito dai volontari di Protezione Civile, delle pubbliche assistenze e di Asl 2.

Roberto Vassallo - Mattia Pastorino

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium