/ Eventi

Eventi | 19 dicembre 2017, 18:38

Fondazione del Libro di Torino verso la liquidazione e il rilancio con un nuovo soggetto

Siglato il protocollo d'intesa per dare il via alla cabina di regia per l'organizzazione del Salone 2018

Fondazione del Libro di Torino verso la liquidazione e il rilancio con un nuovo soggetto

L’Assemblea dei Soci della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura si è riunita oggi in seduta ordinaria a Torino presso la sede della Giunta Regionale del Piemonte, sotto la presidenza di Sergio Chiamparino.

Erano presenti la Sindaca di Torino, Chiara Appendino; Michele Coppola per Intesa Sanpaolo; le Assessore alla Cultura di Regione Piemonte, Antonella Parigi, e della Città di Torino Francesca Leon; il Presidente della Fondazione per il Libro Massimo Bray in videocollegamento; il Vice-Presidente Mario Montalcini; il Consigliere d’Amministrazione Luciano Conterno; il Segretario Generale Michele Petrelli; il dottor Giuseppe Ferrari e l’avvocato Carlo Merani. Assenti i rappresentanti di Mibact e Miur.

Come deliberato nella seduta del 15 novembre scorso, il Consiglio d’Amministrazione della Fondazione per il Libro ha esposto all’Assemblea dei Soci Fondatori la ricognizione sulla situazione economico-finanziaria effettuata assieme al Collegio dei Revisori dei conti, allo scopo di fornire ai Soci gli opportuni elementi necessari ad assumere le determinazioni in merito al proseguimento dell’attività della Fondazione. I Soci hanno preso atto del venir meno della continuità aziendale e dell’assenza dei presupposti economici e giuridici necessari per un risanamento finanziario dell’Ente, indicando per la Fondazione l’avvio della procedura di messa in liquidazione.

 

In parallelo, i Soci stanno lavorando per arrivare nei tempi più brevi possibili - e comunque prima della 31a edizione del Salone - alla costituzione di un nuovo soggetto aperto alla partecipazione di attori pubblici e privati, che rifonderà su differenti basi giuridiche, economiche e societarie il modello organizzativo del Salone per le edizioni dal 2019 in poi. Ad avviare formalmente la procedura di liquidazione della Fondazione sarà l’Assemblea dei Soci in seduta straordinaria, che si riunirà il prossimo 28 dicembre alle ore 13.00 presso lo studio torinese del notaio Giulio Biino. Essa indicherà il nome del commissario incaricato di gestire la fase liquidatoria.

 

La Fondazione per il Libro proseguirà comunque nell’incasso dei crediti già deliberati per il passato e ancora dovuti da Enti, partner e sponsor, per far progressivamente fronte agli impegni pregressi con fornitori e banche. Per procedere nella realizzazione della 31esima edizione del Salone e consentire senza rallentamenti l’attività organizzativa, la Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura ha sottoscritto nei giorni scorsi un Protocollo d’Intesa assieme alla Fondazione Circolo dei lettori e alla Fondazione Cultura Torino, che perfeziona il distacco del personale della Fondazione per il Libro presso le altre due fondazioni culturali.

 

Diventa operativa la nuova "cabina di regia", cui spetta fornire gli indirizzi generali, il coordinamento e il monitoraggio delle azioni poste in essere fra le tre Fondazioni. Nella cabina di regia, presieduta da Massimo Bray, siedono i vertici di Fondazione per il Libro (Mario Montalcini, Michele Petrelli e Nicola Lagioia), Circolo dei lettori (Luca Beatrice e Maurizia Rebola), Fondazione Cultura Torino (Angela La Rotella) e Associazione Editori Amici del Salone (Gaspare Bona e Isabella Ferretti).

r.g.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium