/ Politica

Politica | 19 dicembre 2017, 13:06

Nuova legge sui rifiuti, scontro tra Regione e sindaci delle vallate torinesi

Mentre in Consiglio regionale si discuteva della normativa, stamattina, un centinaio di sindaci del Canavese, del Pinorelese, delle valli di Lanzo e della Val di Susa hanno effettuato un presidio davanti a Palazzo Lascaris

Nuova legge sui rifiuti, scontro tra Regione e sindaci delle vallate torinesi

Scontro tra i sindaci delle vallate torinesi e Regione Piemonte sulla nuova legge dei rifiuti. Oggi un centinaio di primi cittadini del Canavese, Pinorelese, valli di Lanzo e Susa hanno effettuato un presidio in via Alfieri, mentre all'interno si discuteva della normativa durante la seduta del consiglio regionale.

"Verrà", spiegano i sindaci tutti in fascia tricolore, "creato un unico consorzio, che comprenderà tutti i comuni, eccetto Torino". Il timore è che a controllarlo saranno i grossi centri della prima cintura, "penalizzando noi che siamo più piccoli ed esterni, ma anche più virtuosi in campo ambientale". "Si andrà verso un livellamento della tariffa", aggiungono, "che per noi sarà penalizzante, nonostante produciamo meno spazzatura, perché aumenterà la Tari".  

"La Regione entra a gamba tesa sull'autonomia dei comuni per la gestione dei rifiuti.", concludono. 

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium