/ Politica

Politica | 20 settembre 2018, 13:23

Olimpiadi 2026, Chiamparino:"Non capisco perché Giorgetti ha fatto saltare il tavolo: Coni e Governo ci riconvochino a Roma"

Il governatore al Salone del Gusto torna sui temi a cinque cerchi: "Spero venga anche Appendino, con i sindaci delle valli"

Olimpiadi 2026, Chiamparino:"Non capisco perché Giorgetti ha fatto saltare il tavolo: Coni e Governo ci riconvochino a Roma"

"Spero che il Coni e il Governo, come io auspico, prendano l'iniziativa di riconvocare il tavolo romano a tre. Io ci andrò e spero venga anche Chiara Appendino e i sindaci delle valli, che saranno ben rappresentati. " Così il Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino, interrogato sulle Olimpiadi invernali 2026 a margine dell'inaugurazione del Salone del Gusto sulle Olimpiadi invernali 2026. 

"Io non credo che il Cio" - ha proseguito il Governatore in riferimento all'ipotesi di mancato sostegno economico del Governo italiano alla candidatura, "accetterà i soldi dei privati come garanzia, perché così le Olimpiadi diventerebbero un  business e non più l'emblema dello sport."

Sull'ipotesi della candidatura a due di Cortina e Milano, Chiamparino replica:"Non c'è stata nessuna candidatura ufficiale, che si farà a gennaio. Adesso siamo in una fase interlocutoria e al momento l'ipotesi di una candidatura delle valli senza Torino non c'è: si deve ritornare al discorso del "tridente".  "Io non ho capito perché Giorgetti ha fatto saltare il tavolo: Milano voleva solo essere prima nel brand, non c'era motivo. A me sembra un pretesto: si può riprendere da dove eravamo", ha concluso il Governatore.

Cinzia Gatti

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium