/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 25 ottobre 2019, 12:00

A Torino progetto-pilota di FCA con Terna: in gioco il futuro dell’elettrico

Le automobili elettriche crescono ad un ritmo vertiginoso, testimonianza del grande successo dei motori elettrificati e dell’apprezzamento di un numero sempre maggiore di italiani

A Torino progetto-pilota di FCA con Terna: in gioco il futuro dell’elettrico

Le automobili elettriche crescono ad un ritmo vertiginoso, testimonianza del grande successo dei motori elettrificati e dell’apprezzamento di un numero sempre maggiore di italiani. Dopo un periodo di stallo, questo settore ha finalmente potuto contare su numeri in aumento, soprattutto a settembre 2019. Lo dimostrano i dati ufficiali, che ci raccontano di un incremento in termini di vendite durante questo mese pari al +256% per le elettriche. Anche se la quota di mercato è ancora bassa (1% circa sul totale), il settore dimostra potenzialità davvero uniche. Al punto che anche le grandi case automobilistiche stanno rivolgendo attenzioni sempre più importanti a questo settore. Aumentano infatti le possibilità di scelta, il numero dei modelli elettrici si moltiplica man mano che passano i mesi: per orientarsi al meglio online è disponibile il listino di Quattroruote ad esempio, che dà la possibilità di filtrare i risultati per marche o per parametri (carrozzeria, prezzo o alimentazione appunto). Il trend di crescita comunque sembra oramai consolidato, con l’Italia lanciatissima in termini di innovazione. A Torino sta per partire un progetto pilota potenzialmente decisivo per l’elettrico.

Il progetto di FCA e la sua sperimentazione

FCA ha infatti avviato con Terna un’iniziativa che vedrà la messa su strada di circa 700 auto con tecnologia di ricarica bi-direzionale , che avranno il compito di rendere più stabili le reti elettriche dedicate alle rinnovabili. Un investimento e una partnership che potrebbero risultare fondamentali per la crescita del settore. Non bisogna dimenticare infatti che le batterie sono sempre più centro di interesse e polo di attrazione di investimenti, con una serie di finanziamenti mirati al potenziamento delle tecnologie attuali. La flotta dimostrativa testerà il nuovo “Vehicle-to-grid”, a servizio della sostenibilità, flessibilità e sicurezza della rete nazionale. Presso la sede Terna di Torino verrà creato un E-mobility Lab, laboratorio tecnologico che consentirà di sperimentare prestazioni e capacità delle vetture elettriche in favore della flessibilità e stabilizzazione della rete elettrica. In questo modo anche il costo dell’auto elettrica scenderà notevolmente, grazie al servizio fornito alla rete e alla collettività.

Il progetto Battery 2030+ e altre info utili

A testimonianza dell’interesse per le batterie, da sottolineare il progetto Battery 2030+, partito a marzo, che con tutta probabilità è destinato ad essere altrettanto decisivo. Lo scopo del progetto in questione, infatti, è di modellare la batteria del domani, intervenendo però in una vasta gamma di aspetti, come nel caso del riciclo dei modelli a fine vita. Un altro progetto interessante vede ancora una volta protagonista il gruppo FCA, e riguarda stavolta le colonnine di ricarica, altro punto focale dell’intero settore. Si punta alla diffusione di un numero sempre maggiore di colonnine, che in Italia al momento raggiungono una quota intorno alle 8.200 unità.



Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium