/ Politica

Politica | 22 febbraio 2021, 16:08

Barriera di Milano, Ricca: “Telecamere e più controlli, ecco il piano per la sicurezza integrata nel quartiere”

La soddisfazione dell'assessore regionale, a seguito del tavolo riunitosi nei giorni scorsi per affrontare l'emergenza: "I cittadini chiedono maggior sicurezza, giusto dargliela". Appendino: "E' importante anche educare alla legalità"

Fabrizio Ricca

Ricca: “Telecamere e più controlli: il Piano per la sicurezza integrata prende il via"

Si è tenuta nei giorni scorsi una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto di Torino, Claudio Palomba, per esaminare la situazione della zona di Barriera di Milano anche a seguito dei recenti espisodi di aggressione alle forze dell'ordine.

In tale occasione si sono condivise linee di intervento in vari ambiti per il contrasto dei fenomeni di illegalità diffusa e di degrado urbano e per il miglioramento della sicurezza. “Con lo stanziamento di fondi previsto dalla Regione Piemonte per il tavolo della sicurezza integrata può partire la dotazione di telecamere che vedrà interessati numerosi quartieri di Torino", ha dichiarato l’assessore regionale alla Sicurezza Fabrizio Ricca.

"La discussione su dove e come installare i dispositivi è iniziata al tavolo interistituzionale ospitato dalla Prefettura e oltre al tema legato alla videosorveglianza è stato deciso anche di potenziare il pattugliamento del territorio grazie all’azione congiunta delle nostre forze dell’ordine e delle forze armate", ha proseguito Ricca.

"Il lavoro di raccordo svolto dal Prefetto di Torino è stato essenziale per gestire l’operazione fortemente voluta e pianificata dalla Regione Piemonte. Penso che i cittadini meritino sicurezza ed è nostro compito dargliela”, ha concluso l'assessore regionale.

"Non meno importanti dell’azione di contrasto al degrado urbano e di riqualificazione del territorio - ha aggiunto la sindaca di Torino, Chiara Appendino - sono la crescita della cultura della legalità e lo sviluppo di una educazione alla legalità, attraverso la scuola e una serie di iniziative affidate alla Città metropolitana di Torino e all’Ufficio scolastico regionale”.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium