/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 13 giugno 2021, 17:12

Pinerolo e Luserna San Giovanni: le piscine ripartono domani

A Perosa Argentina, invece, il via al nuoto arriverà lunedì 21

La piscina di Luserna San Giovanni

La piscina di Luserna San Giovanni

Domani si preparano alla ripartenza le piscine al coperto del Pinerolese, che si trovano a Pinerolo, Luserna San Giovanni e Perosa Argentina.

In viale Grande Torino a Pinerolo si riparte con la proroga della gestione in tasca, sino al 31 luglio 2022: “La precedente scadeva a fine anno e avrebbe spezzato a metà la stagione sportiva” spiega Valter Cavalieri d’Oro, presidente del comitato Uisp che si prende cura della struttura.

Rimangono in vigore le restrizioni che c’erano prima dello stop a ottobre: “Sette metri quadri a persona, perciò un massimo di 7 persone per corsia e un totale di 42. Mentre nella vasca piccola ci possono stare 6 bimbi e 6 accompagnatori”.

L’Ingresso e l’uscita sono separati e c’è un percorso va dall’accettazione, dove verrà misurata la temperatura corporea, alla vasca. Negli spostamenti è obbligatorio indossare la mascherina e si dovrà fare la doccia saponata prima di tuffarsi in acqua, mentre i propri indumenti saranno chiusi in un sacco trasparente.

Chi deve ricuperare delle ore di corso potrà usufruire di un voucher valido fino al 31 ottobre oppure ribaltarlo sull’iscrizione ai corsi della prossima stagione sportiva. La stagione estiva si chiuderà il 29 agosto e il primo settembre partirà quella nuova.

A Luserna San Giovanni hanno finito di riempire con 480mila litri di acqua la vasca che era stata svuotata per effettuare riparazioni sul fondo ed è stata scongiurata la paura più grossa, cioè che l’impianto idrico fermo da otto mesi non ripartisse più. “Temevamo che gli elementi in ferro si fossero arrugginiti invece è tutto a posto e siamo pronti a ripartire lunedì con il nuoto libero, l’acquagym e i corsi per adulti. La prossima settimana, invece, inizieranno i corsi per bambini e il 28 giugno il centro estivo” annuncia Stefania Rivoira, segretaria della Due Valli Libertas, associazione che gestisce la struttura. Una struttura comunque vecchia: “Costruita all’inizio degli anni settanta, gli impianti sono datati e un loro arresto prolungato come quello che c’è stato aveva lasciato parecchie incognite sulla possibilità di ripartire” ammette. 

La stessa associazione si occupa della piscina di Perosa Argentina: “Lì si riparte lunedì con il centro estivo e il 21 giugno con il nuoto. Anche i bambini del centro non potranno entrare in vasca fino a quella data” spiega Rivoira. A differenza di Luserna a Perosa la vasca non è rimasta vuota in questi mesi: “Ciò ha significato tuttavia sostenere le spese di energia elettrica e di trattamento dell’acqua per far sì che non ristagnasse”.

Da lunedì quindi le porte delle due piscine riaprono almeno parzialmente ma non spariscono i dubbi: “La ripartenza è in salita: buona parte dei nostri iscritti giustamente vorrà recuperare le lezioni perse e quindi gli incassi nei prossimi mesi saranno limitati. Alcuni di loro per aiutarci hanno rinunciato alla possibilità di recuperare rivela Rivoira –, ma è una scelta che non tutti possono permettersi”.

Un altro problema da affrontare è la carenza di personale: “Tra istruttori e assistenti bagnanti chi ha trovato un altro lavoro se n’è andato. E non tornano perché hanno paura di rimanere nuovamente disoccupati nell’autunno in caso di un’altra chiusura”. L’eventualità getta un’ombra angosciante sul futuro dell’associazione: “Non saremmo più in grado di ripartire”.

A Luserna San Giovanni, poi, c’è un’incognita ulteriore: dev’essere rifatto il tetto della struttura. “In certi punti ha perso l’impermeabilizzazione e piove anche in vasca. Sembra che l’intervento di rifacimento possa essere fatto a settembre e ci auguriamo che non sia necessario chiudere”. In questi otto mesi, infatti, sono rimasti posizionati i secchi per raccogliere l’acqua che filtrava e dopo ogni acquazzone c’era qualcuno che provvedeva a svuotarli.

Elisa Rollino e Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium