/ Eventi

Eventi | 21 settembre 2021, 10:20

La Banda Musicale Giovanile del Piemonte per il Centenario del Milite Ignoto

Sabato 25 settembre, alle ore 21, nel Cortile di Palazzo Arsenale

La Banda Musicale Giovanile del Piemonte per il Centenario del Milite Ignoto

Sabato 25 settembre, alle ore 21, il Cortile del Palazzo Arsenale (Via dell'Arsenale 22 – Torino) sarà lo scenario dell'esibizione della Banda Musicale Giovanile del Piemonte, diretta dal Maestro Riccardo Armeri, per celebrare il Centenario del Milite Ignoto. 

Il concerto è realizzato da ANBIMA e dal Gruppo delle Medaglie d'Oro al Valor Militare d'Italia con il patrocinio della Camera dei Deputati, con la collaborazione del Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell'Esercito, del Teatro Regio di Torino, dell'Italian Military Tattoo. 

La Banda Musicale Giovanile del Piemonte, nata nel 2010, che è costituita da cento giovani musicisti di età compresa tra i 13 e 27 anni, provenienti dalle formazioni bandistiche di tutto il Piemonte, nel 2011 è stata “adottata” dal Consiglio Regionale quale "elemento di rappresentanza della Regione Piemonte”, dal 2014 è Ambasciatrice ONU del manifesto contro lo sfruttamento del lavoro minorile, promosso dal compianto Maestro Direttore d'Orchestra Claudio Abbado. 

In occasione del centenario della traslazione del Milite Ignoto all’Altare della patria (Roma, 4 novembre 1921-2021), il Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia (Gruppo MOVM), promotore delle proposte celebrative, ha presentato a tutti i Comuni Italiani, tramite l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), il progetto “Milite Ignoto, Cittadino d’Italia” per il conferimento della cittadinanza onoraria, supportato dal Ministero della Difesa. L’iniziativa è sostenuta “all’unanimità” anche dalla Camera dei Deputati e, come sottolineato dal Presidente dell'Associazione delle Medaglie d'Oro al Valor Militare d'Italia, Generale Rosario Aiosa, sono già 2.800 i Comuni d'Italia che hanno conferito la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto. 

In tale contesto, l'ANBIMA, di cui è fondamento la Banda Musicale Giovanile del Piemonte, e il Gruppo MOVM, concordando pienamente sull’importanza e rilevanza della Celebrazione del Centenario, come autorevolmente ricordato alla Nazione dal Presidente della Repubblica in occasione del Suo “messaggio di fine d’anno” nel quale ha sottolineato che «Memoria e Consapevolezza della nostra Identità nazionale ci aiutano per costruire il futuro», rendono omaggio al Milite Ignoto, unendo le realtà e le istituzioni militari, civili, religiose e culturali della nostra penisola nella promozione della memoria storica e dei valori connessi al Milite Ignoto attraverso un prestigioso percorso rievocativo di eventi musicali a Lui dedicato». 

Il concerto celebrativo del Centenario intende ribadire il sostegno ai valori fondanti la nostra Repubblica ed il fermo pronunciamento di rinuncia alla violenza a favore di un dialogo di fratellanza e solidarietà fra i popoli. L'evento si inserisce nel calendario di manifestazioni finora svolte da ANBIMA per rendere omaggio a tutti i Caduti: il Concerto “Il Piave Mormorò” eseguito dalla Banda Giovanile del Piemonte presso l’Auditorium Rai di Torino il 23 maggio 2015 per l’apertura del 100° anniversario della prima guerra mondiale cui ha fatto seguito il Raduno Bandistico Nazionale sempre a Torino il 12 luglio 2015, i due Concerti eseguiti dalla Banda Giovanile del Friuli Venezia Giulia “Redipuglia, la Leggenda – 1914-1918 “Suoni di Memoria” (Sacrario di Redipuglia, 5 settembre 2015) e “Da Caporetto al Piave – 1914-1918 Suoni di Memoria” (Sacrario Militare del Verano, 6 maggio 2017). 

Il programma musicale, come sottolineato dal giovane Maestro Riccardo Armari, si articolerà in un percorso storico-culturale fra alcune importanti città italiane che cent’anni fa hanno tributato gli Onori al passaggio del Milite Ignoto, attraverso l’esecuzione delle più famose musiche e canti dell’epoca, ma anche di brani del repertorio moderno appositamente composti per banda musicale.  

Un vero e proprio viaggio in musica che tocca le tre capitali d’Italia – Torino, Firenze e Roma –, in ricordo del 160° anniversario di Unità Nazionale. Dopo il doveroso omaggio ai militari che ospitano questo nostro concerto, con l'esecuzione della Marcia d'Ordinanza dell'Esercito Italiano titolata '4 maggio' composta dal Maestro Fulvio Creux, il programma prosegue con la sinfonia tratta dall’opera verdiana 'Nabucco', brano che più di altri ricalca lo spirito d’indipendenza che condusse gli italiani verso l’Unificazione.  

'Irish Tune from County Derry', una delle più note composizioni del famoso Percy Aldridge Grainger, prolifico autore del quale ricorre quest’anno il 60° anniversario della morte, sottolinea il ruolo di portavoce storico della Banda musicale nel panorama internazionale; la suite di Massimo Sanfilippo 'Landscapes', articolata in tre movimenti – Preludio, Notturno e Finale – chiude la prima parte del concerto, quale opera originale per banda, scritta su melodie popolari piemontesi.  

La seconda parte celebra il Centenario al Milite Ignoto con un centenario musicale. La Banda Musicale Giovanile del Piemonte eseguirà 'A Festival Prelude' di Alfred Reed, uno dei massimi autori della letteratura originale per fiati del quale ricorre quest’anno il centenario della nascita. Con il brano 'Four Old Dances' di Jan Van der Roost ascolteremo una suite di quattro danze rinascimentali – Bourrée, Menuetto, Pavane, Gigue – che ci condurranno idealmente a Firenze, culla del Rinascimento.  

Alla terza e attuale capitale d'Italia è dedicata la composizione originale per banda di Edoardo Boccalari, scritta su alcuni temi del repertorio solitamente eseguito dalle fanfare dei Bersaglieri, titolata 'Il bersagliere'. Conclude il programma 'Fiesta', un’interessante composizione dell’americano Clifton Williams, una danza sinfonica scelta per sottolineare questa festa di suoni, annuncio di rinascita post-pandemica.  

Sarà, infine, mostrato a tutto il pubblico presente un video-reportage di un'inedita pagina patriottica per Banda sinfonica, scritta da E. A. Mario, pseudonimo del compositore partenopeo Giovanni Ermete Gaeta, noto al mondo intero per aver scritto il testo e la musica della marcia militare 'La leggenda del Piave', anche direttore, nel 1921, del Coro degli allievi della Scuola Militare Nunziatella, fondata nel 1787 come Reale Accademia Militare.  

Con questo repertorio i giovani della Banda Musicale Giovanile del Piemonte, con il linguaggio universale della musica, daranno voce e trasmetteranno ai futuri Cittadini d’Italia quei valori espressi con intensità da coloro che hanno contribuito, con molti sacrifici finanche con la vita, alla difesa ed all’onore della Bandiera e della Patria. 

L'ingresso al concerto è gratuito. In considerazione delle misure per la prevenzione del contagio da Covid19 sarà possibile accedere allo spettacolo solo muniti di biglietto da acquisire online su https://teatroregiotorino.vivaticket.it/it/event/milite-ignoto-cittadino-d-italia/163233  

Per ulteriori info: www.anbima.it/concerto25settembre

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium