/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 04 novembre 2021, 12:22

No green pass, i commercianti dicono stop: "Basta cortei, fateci lavorare"

L'appello arriva da Ascom: "Non possiamo essere ostaggio delle manifestazioni: da qui a Natale vogliamo recuperare"

no green pass - foto di repertorio

No green pass, i commercianti dicono stop: "Basta cortei, fateci lavorare"

Hanno osservato per alcune settimane, dalle loro vetrine, ciò che accade nelle strade della città. Ma adesso dicono basta, la misura è colma. “Da 9 weekend il centro di Torino è ostaggio di manifestazioni “anti green pass” - dice la presidente di Ascom Torino, Maria Luisa Coppa - Le nostre imprese già provate da periodi di loock down totali o parziali vogliono lavorare in sicurezza in vista delle festività di Natale”.

Coppa: "Abbiamo bisogno di lavorare"

In una lettera al Prefetto di Torino e al sindaco Stefano Lo Russo, la presidente di Ascom Torino sottolinea come i consumi siano ancora troppo deboli e le continue manifestazioni in centro e in particolare in via Po possono mettere a rischio la moderata ripresa del terziario nella stagione autunnale, in vista anche delle prossime festività natalizie. “Abbiamo bisogno – afferma la presidente Coppa – di poter lavorare anche con l’approssimarsi di eventi importanti e del Natale".

"Siamo sicuri che le Istituzioni ben comprendano lo stato d’animo degli imprenditori che si sono messi in regola immediatamente con la campagna vaccinale, per poter riprendere le loro attività in sicurezza e nel rispetto di tutti. Le imprese non possono ora pagare un altro pesante prezzo con le continue manifestazioni che vedono il Centro e via Po ogni sabato ostaggi di cortei e manifestanti", ha concluso la presidente di Ascom Torino.

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium