/ Eventi

Eventi | 06 dicembre 2021, 16:27

22° Sotto18 Film Festival & Campus: si parla di futuro tra giovani e intelligenza artificiale

Dal 10 al 14 dicembre la nuova rassegna con sede principale al Cinema Massimo. Tra le novità la sezione dedicata alla realtà virtuale e il premio Gianni Volpi

in foto, il film d'animazione "Wall-e"

in foto, il film d'animazione "Wall-e"

Ventiduesima edizione del Sottodiciotto Film Festival & Campus 2021. Obiettivo come sempre la diffusione del cinema attraverso l’occhio dei giovani. 

Suddivisa in diverse sezioni, la rassegna organizzata da Aiace e il Comune di Torino, quest’anno ha come titolo “Frames from the future” che guarda appunto al futuro, alle nuove tecnologie e all’interazione con l’uomo. Due i focus: l’intelligenza artificiale e, come sempre, i giovani. Storie di bambini, giovani e ragazzi per capire come guardare il futuro che dal 10 al 14 dicembre animeranno la città con proiezioni, incontri, laboratori che si irradiano su tutto l’anno nelle scuole. 

Un festival diffuso nel tempo la cui direzione da quest’anno è affidata a Enrico Verra, coordinatore di Aiace e alla sua collaboratrice storica, Cristina Colet. La sede principale delle proiezioni sarà il Multisala Cinema Massimo, ma gli eventi si svolgeranno anche al Circolo dei lettori, al Museo Nazionale del Cinema al StudiUmLab, Palazzo Nuovo, all’Auditorium Quazza, Palazzo Nuovo (Università degli Studi di Torino), al Bunker a da Blah Blah.

La novità

Tra le novità di quest’anno, un nuovo premio “Gianni Volpi”, padre dell’Aiace, al miglior lungometraggio di esordio dell’anno, e una nuova sezione dedicata alla realtà virtuale, “Presence. Esperienze Immersive”, che vedrà due sottosezioni: una rassegna di film “The Empathy VR Machine”, e le esperienze “Library of Ourselves” e il “Body Swap”. 

Non mancheranno poi le proiezioni e gli eventi speciali tra cui la festa della rassegna S18 - Party che si terrà al Bunker con la dj Elena Colombi sabato 11 dicembre, dalle ore 23, e la presentazione del diario di Guido Levi, il racconto di un bambini di otto anni negli anni tra il 1942 e il 1946, introdotto dalla figlia Fratesca Levi a testimonianza dei terribili eventi della Seconda Guerra Mondiale.

Le sezioni 

Anteprime e prime visioni 

Una selezione di film che tengono in conto gli elementi attenzione alla passione di AIACE e studio per ricerca del cinema nuovo, senza perdere attenzione sul focus centrale. Una totale immersioni dei temi dell’adolescenza e dei suoi problemi.

Retrospettiva: ritorno al Futuro 

Un percorso storico capace di mettere in evidenza come l’Intelligenza artificiale non sia semplicemente una questione che attraversa la tecnologia ma anzi, fondamentalmente, una questione culturale fatta di narrazioni.

Animazione 

La centralità della robotica e dell’intelligenza artificiale sono fondamentali nel mondo dei manga e degli anime giapponesi ed è la ragione per cui quest’anno la sezione di animazione sarà dedicata in gran parte a serie e lungometraggi di matrice nipponica.

Realtà virtuale - Presence. Esperienze Immersive

Composta da due sottosezioni: una rassegna di film “The Empathy VR Machine”, realizzata in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema e ospitata nelle due chapelle CineVR della Mole Antonelliana, e “Library of Ourselves” e il “Body Swap”, esperienze in VR di cinema e live streaming 360° accompagnate da performance dal vivo.

Wikicampus

Giunta alla sua quinta edizione, la rassegna si compone di sei incontri durante i quali esperti di nuove tecnologie e media digitali, studiosi e critici saranno invitati a discutere attorno al focus dell’intelligenza artificiale valutando l’incidenza di quest’ultima sulla cultura visuale e sulla performance recitativa.

Per tutte le informazioni e prenotazioni: www.sottodiciotto.it

Gli ingressi alle proiezioni sono tutti gratuiti.

Chiara Gallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium