/ Attualità

Attualità | 24 marzo 2022, 09:25

Volpiano, il Jolly vuole lasciarsi il Covid alle spalle. E ha chiesto aiuto ai bimbi delle scuole per "spillare" l'autismo

Il centro diurno organizza per il 2 aprile un progetto per creare dei distintivi che parlano dell'autismo. E fa squadra con il centro diurno Oasi di Settimo Torinese

volontari e utenti al lavoro

Il centro diurno Jolly al lavoro con un progetto sull'autismo

Al centro diurno Jolly di Volpiano, dopo il Covid, ci si prepara a "ripartire". Attività normali, ma solo per modo di dire: in realtà sono appuntamenti preziosi per chi viene coinvolto. Ceramica, pittura, lavori con il cartone e molto altro ancora. Mercatini compresi.

"Come centro diurno non ci siamo mai fermati - sottolinea Fabio Fraccalvieri, referente del centro Diurno Il Jolly di Volpiano -: le attività le abbiamo fatte all'interno del centro, anche se in maniera ovviamente diversa. Ma ora abbiamo tante iniziative in cantiere: per esempio, ora stiamo programmando una giornata sul tema dell'autismo, per il 2 aprile. Abbiamo pensato alle nostre scuole del territorio, con cui in passato abbiamo già fatto moltissimi progetti".

Ne è nato "Spillando diversamente", cui hanno aderito scuole primarie "Anna Frank" di Leinì e "Guglielmo da Volpiano" di Volpiano, per un totale di 8 classi e la scuola materna "Arcobaleno" di Volpiano per un totale di circa 80 bambini. "È una cosa importante, perché fa ripartire la nostra collaborazione con le scuole: ci tenevamo tantissimo a ricominciare", prosegue Fraccalvieri.

"Abbiamo deciso di fare delle spillette con le scuole, a distanza: un pezzo noi e un pezzo loro - spiega Marta Ellena, educatrice professionale -. Abbiamo scelto una storia, molto semplice, legata all'autismo. Abbiamo effettuato delle riprese e poi abbiamo distribuito il materiale per le spillette nelle classi. Ora i bimbi, guardando la storia e lasciandosi ispirare, faranno con l'aiuto delle maestre dei disegni ispirati al tema dell'autismo: noi recupereremo i disegni e monteremo le spillette. Il 2 aprile i bimbi metteranno le spillette e faranno dei filmati che ci rimanderanno: c'è grande entusiasmo e non vediamo l'ora di rivederci con meno distanze".

Un progetto che piace molto e che trova nuove adesioni: anche il centro diurno Oasi di Settimo Torinese, sempre nel contesto della Cooperativa Il Margine, rilancerà l'iniziativa coinvolgendo le scuole primarie di Settimo Torinese.

Tancredi Pistamiglio

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium