/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 23 maggio 2022, 12:58

Raggiunto l'accordo per l'integrativo aziendale alla Azimut Benetti di Avigliana

Soddisfatta Filctem Cgil: "Al centro la qualità del prodotto, i lavoratori e il buon progetto"

Raggiunto l'accordo per l'integrativo aziendale alla Azimut Benetti di Avigliana

Si è concluso dopo diversi mesi di trattative, con l’approvazione da parte delle assemblee degli oltre 1000 lavoratori di Azimut Benetti spa, azienda di punta a livello mondiale nella fabbricazione di imbarcazioni di lusso con sede ad Avigliana, il percorso che ha portato alla firma dell’accordo integrativo aziendale.

I principali punti dell’accordo sono: Relazioni Industriali; Investimenti e Consolidamento e Sviluppo Produttivo; Mercato del Lavoro; Organizzazione del Lavoro; Professionalità; Orario di Lavoro (turnistica e maggiorazioni); Welfare Aziendale (trasporti, asilo, cral, borse di studio); Diritti (permessisitica aggiuntiva, banca ore solidale, periodo di prova, anzianità convenzionale); Elementi Economici (indennità straordinario, premio esperienza, premio crescita formativa, trasferte); Sicurezza e Ambiente; Premio di Risultato orientato, in particolare sulla produzione, a target relativi alla Qualità.

"E’ un accordo che riteniamo particolarmente significativo e molto articolato, che mette al centro del progetto industriale i lavoratori e la qualità del lavoro ed è anche una scommessa, da vincere, per il futuro dello stabilimento e quindi per la continuità e lo sviluppo del lavoro", sottolinea Filctem Cgil Torino.

"La molteplicità degli interventi previsti su vari fronti e i miglioramenti rispetto alla normativa contrattuale, dimostrano non solo che è possibile contrattare migliori condizioni per i lavoratori ma anche coniugare gli obiettivi di sviluppo aziendale, che per noi costituiscono una sfida e una garanzia per il futuro dello stabilimento, al valore della componente lavoro, orientando quest’ultima a obiettivi di qualità, il cui raggiungimento è indispensabile per mantenere ed accrescere le attuali quote di mercato, un mercato sostanzialmente orientato al segmento del lusso e che appunto sulla qualità gioca la propria sostenibilità, presente e futura".

"Riteniamo quello sottoscritto in Azimut di Avigliana, un accordo che può rappresentare un riferimento significativo per una moderna ed inclusiva contrattazione di 2° livello", conclude la nota di Filctem.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium