/ Attualità

Attualità | 06 ottobre 2022, 19:47

Viale Ottavio Mai è finalmente realtà: "Sia luogo di incontro e tutela dei diritti di tutti" [FOTO e VIDEO]

Vicino al Campus Einaudi nasce un'area ricreativa dedicata al regista e attivista per la tutela delle persone LGBTQI. Durante l'inaugurazione mini contestazione di alcuni studenti per il caro tasse

viale ottavio mai taglio del nastro

Viale Ottavio Mai è finalmente realtà

"Che sia un luogo di incontro per tutti": con questo auspicio è stato inaugurato nel tardo pomeriggio di oggi, giovedì 6 ottobre, viale Ottavio Mai. Il lembo di terra che costeggia il Campus Luigi Einaudi perpendicolarmente alla Dora, cessa di essere un "non luogo" trasformandosi in un'area ricreativa grazie al bando Tonite.

A dare ulteriore valore all'iniziativa è la targa dedicata al regista e attivista per i diritti delle persone LGBTQI, fondatore del Lovers Film Festival nel 1986.

Lo Russo: "Simbolo di una città che guarda all'integrazione"

Viale Ottavio Mai è uno dei fiori all'occhiello di un'idea ben precisa: "Oggi - ha sottolineato il sindaco Stefano Lo Russo - diventa un simbolo di una città che vuole guardare all'integrazione come sviluppo urbano, con i ragazzi che qui studiano, apprendono e vivono momenti di aggregazione. Con l'intitolazione a Mai vogliamo che diventi simbolicamente un luogo dove si costruisce la cultura della democrazia e del rispetto; Torino sta scommettendo su queste tematiche anche con i fondi del Pnrr".

Sinergia con Unito e Edisu Piemonte

L'iniziativa è anche il frutto della sinergia con l'Università di Torino, proprietaria dello spazio, e con Edisu Piemonte: "Oltre a essere una bella idea architettonica - ha commentato il rettore Stefano Geuna - rappresenta l'unione tra il Campus dove si studia e la residenza Edisu dove c'è la vita universitaria. Qui potremo trascorrere momenti di incontro, confronto e scambio culturale e relazionale: inaugurare nel decennale del Campus è importante e per questo organizzeremo un ciclo di eventi. Mai, inoltre, è stato all'avanguardia su tematiche estremamente attuali, questa piazza potrà rilanciare le sue idee".

Luxuria: "Torino città dei diritti"

Alla cerimonia era presente anche la direttrice del Lovers Film Festival Vladimir Luxuria, intervenuta insieme al compagno di Ottavio Mai, Giovanni Minerba: "Con Giovanni - ha dichiarato la prima - è nata una bellissima amicizia che mi ha portato a diventare direttrice artistica del Lovers: Torino è una città molto importante per i diritti e Ottavio, attraverso il cinema e la bellezza, ha dimostrato che con la cultura si può fare resistenza e allargare la mentalità delle persone".

Mini contestazione per il caro tasse

Da segnalare, infine, una contestazione al presidente di Edisu Alessandro Sciretti da parte di uno studente sull'argomento tasse: il giovane ha urlato la sua rabbia attraverso un megafono dal tetto di una vicina residenza universitaria, circondato da un gruppo di compagni.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium