/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 08 giugno 2023, 11:09

Formazione e centri per l’impiego guidano la ripresa del lavoro: “Cala la disoccupazione, promosse le Academy” [VIDEO]

Dal convegno organizzato dalla Cisl segnali di speranza per quanto riguarda l’occupazione. Melis e Caretti: “Dobbiamo far incrociare domanda e offerta”. Chiorino: “Le Academy funzionano”

convegno cisl

Tra disoccupazione e ripresa, il convegno organizzato a Torino dalla Cisl

Il mondo del lavoro piemontese guarda al presente e al futuro con fiducia, ma si interroga su come “cavalcare l’onda” della ripresa. E’ questo quello che emerge dal convegno Opportunità in movimento – Quali politiche attive per il futuro?” organizzato da Cisl Fp Piemonte.

Cisl: “Calo della disoccupazione, le aziende cominciano a riassumere”

Dopo un periodo difficile, il 2023 evidenzia un’evidente ripresa occupazionale. “Rispetto al 2019, anno pre pandemia, registriamo un calo della disoccupazione. C’è un dato di tenuta delle aziende, che stanno ricominciando ad assumere e ad avere bisogno di personale” ha spiegato Sergio Melis, segretario generale Cisl Funzione Pubblica Piemonte. E’ però evidente come sia necessario fa si che alla richiesta delle aziende corrisponda una formazione adeguata di chi esce dalla fase di formazione. “Dobbiamo dialogare per costruire un mercato del lavoro che riesca ad assorbire le persone”. 

“Facilitiamo l’incrocio tra domanda e offerta”

Una posizione condivisa da Luca Caretti, segretario generale aggiunto Cisl Piemonte: “Siamo in un momento in cui c’è effervescenza: il problema è che anche in una situazione di crescita occupazionale si ha difficoltà a trovare figure professionali: dobbiamo cercare di facilitare l’incrocio tra richiesta e domanda dei lavoratori di essere ricollocati”. Cisl, a stretto contatto con i lavoratori, ha però premiato il sistema regionale delle Academy: ”Sono utili per provare a intercettare con precisione le richieste di filiere strategiche. Chiediamo un incardinamento di queste politiche nei territori e un forte coinvolgimento delle parti sociali, dei sindacati”.

Chiorino: “Le Academy funzionano, centri per l’impiego sentinelle sul territorio”

Consapevole della bontà dell’iniziativa della Academy Elena Chiorino, assessore al Lavoro e al Merito della Regione Piemonte: “Sono politiche che stanno funzionando bene, sono di ieri i primi risultati: su 39 corsisti nelle nuove Academy di filiera abbiamo avuto 39 assunzioni. La strada è giusta”. La promessa dell’assessore è quella di rendere sempre di più il sindacato parte integrante di un sistema basato sulle politiche attive, che vede l’assistenzialismo come estrema ratio e come “ponte”.

Chiorino ha poi voluto fare un focus sui centri per l’impiego: “Sono le sentinelle sul territorio della Regione: abbiamo un territorio vasto, ma anche 31 centri per l’impiego capaci di cogliere in modo puntuale le esigenze declinate sui territori.  Puntiamo sul made in Italy, sulla sua forza. Va rivalutato, lo diamo troppo per scontato”. 

Pentenero: “Consolidiamo la rete”

Anche Gianna Pentenero, assessore al Lavoro del Comune di Torino, ha condiviso l’idea di quanto sia necessario accompagnare la ripresa. Un accompagnamento possibile solo facendo rete: “La rete va consolidata, sia con i servizi che con i centri per l’impiego: il reddito di cittadinanza si trasformerà e sarà quindi ancora più importante avere dei punti di riferimento capaci di dare attuazione a un progetto di vita che preveda l’inserimento del mondo del lavoro”.

I dati sul lavoro

 

I dati sulla discontinuità lavorativa tra il 2018 e il 2022 (592.247 i piemontesi che hanno registrato un giorno di disoccupazione con patto di servizio firmato) evidenziano come al 31/12/2022 i disoccupati amministrativi che hanno firmato il patto di servizio siano 253.695. Un dato che lascia ben sperare, se si pensa che sono invece 338.552 le persone che invece hanno trovato lavoro. Se si analizzano le classi di età per genere, nel flusso dei disoccupati amministrativi negli anni tra il 2018 e il 2022, emerge che rispetto al 2019, nel 2022 i disoccupati amministrativi sono in calo: - 24,4 % i maschi, e – 9,4 % le femmine.  Il carico dei Centri per l’impiego in questi ultimi cinque anni è progressivamente aumentato.I centri piemontesi hanno erogato servizi, nel 2022, per 223.529 persone, erogando complessivamente 943.148 attività. I Centri per l’impiego hanno offerto 67.961 attività a 17.789 aziende.

Andrea Parisotto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium