/ Attualità

Attualità | 18 maggio 2024, 20:26

Ingorgo e clacson all'ora di punta: traffico “infernale” nel sabato di Porta Palazzo

Nonostante il clima favorevole, sono moltissimi i torinesi che non rinunciano all'auto per avvicinarsi il più possibile al più grande mercato cittadino, congestionando la circolazione

Ingorgo e clacson all'ora di punta: traffico “infernale” nel sabato di Porta Palazzo

Un sabato di ordinario traffico infernale a Porta Palazzo: nonostante il clima favorevole, infatti, sono stati molti i torinesi che hanno scelto di utilizzare l'auto privata per raggiungere il mercato all'aperto più grande d'Europa (e di conseguenza anche della città).

Ingorgo e clacson

Il risultato di questa scelta, come avviene ormai abitualmente nelle ore di punta, è stato un ingarbugliato ingorgo che si è snodato sia in piazza della Repubblica che nelle vie limitrofe come via Priocca, con conseguente inquinamento atmosferico portato dai gas di scarico e inquinamento acustico portato dai clacson suonati a causa del nervosismo accumulato dagli automobilisti inevitabilmente fermi.

Possibili soluzioni?

Esistono possibili soluzioni per contenere una situazione che danneggia prima di tutto i residenti costretti a soffocare nello smog e a danneggiarsi i timpani? Una soluzione sarebbe sicuramente quello di utilizzare maggiormente i mezzi pubblici (Porta Palazzo è sicuramente uno degli snodi principali della città, ndr) o la mobilità attiva (bicicletta prima di tutto); se proprio si volesse utilizzare l'auto, però, non sarebbe male non cercare di avvicinarsi a tutti i costi alla piazza.

Marco Berton

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium