/ Cronaca

Cronaca | 30 maggio 2024, 10:03

Prendono a calci e pugni due cinesi per rubargli denaro e cellulare, in arresto 2 stranieri

Le manette scattate in corso Giulio Cesare. Per furto nei box finite nei guai altre due persone

Tentata rapina, scattano le manette per due giovani marocchini

Tentata rapina, scattano le manette per due giovani marocchini

Due giovani marocchini in carcere con l'accusa di tentata rapina aggravata a due uomini. 

È ormai sera quando i poliziotti sono intervenuti in corso Giulio Cesare per una tentata rapina ai danni di due cittadini cinesi. La coppia, mentre passeggiava per tornare a casa, è stata aggredita con pugni e calci da tre giovani di origine nordafricana che hanno cercato di rubare ai malcapitati denaro e telefono cellulare.

Non riuscendo nel loro intento, gli aggressori si davano alla fuga non prima di aver procurato alle proprie vittime gravi lesioni fisiche con prognosi rispettivamente di 15 e di 40 giorni.

A seguito di approfondite indagini i poliziotti del Commissariato Dora Vanchiglia hanno individuato due degli aggressori, due marocchini di 23 e 21 anni, che negli scorsi giorni sono stati portati in carcere. 

Furti nei box, altri due arresti

Personale del Commissariato Barriera Milano, coadiuvati da personale dell’Esercito Italiano, ha tratto in arresto due uomini marocchini gravemente indiziati di tentata rapina aggravata in concorso.

Durante i servizi interforze di controllo del territorio, svolti in zona Barriera Milano dalla Polizia di Stato e dell’Esercito Italiano, finalizzati a prevenire e a contrastare la commissione di attività illecite, giunge al numero unico di emergenza 112 una richiesta di intervento per un presunto furto perpetrato in alcuni garage di via Malone.

La pattuglia interforze, udita la nota radio e trovandosi in prossimità del luogo indicato, interviene tempestivamente rintracciando due uomini, un italiano di 48 anni e un marocchino di 40, corrispondenti alla descrizione fornita dalla sala operativa. I due, sottoposti a perquisizione personale, avevano diverso materiale risultato, a seguito di successivi accertamenti, sottratto da uno dei garage di via Malone che presentava la porta basculante danneggiata.

Inoltre, indosso al marocchino veniva rinvenuto un taglierino con una lama di 22 centimetri del quale l’uomo aveva cercato invano di disfarsi durante il controllo. Entrambi gli uomini sono stati tratti in arresto e tradotti in carcere.

I procedimenti penali si trovano attualmente nella fase delle indagini preliminari, pertanto vige la presunzione di non colpevolezza degli indagati sino alla sentenza definitiva.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium