/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | lunedì 29 maggio 2017, 18:36

Il 10 giugno Torino Taking Care, primo evento dedicato alla salute che offre concreti strumenti di prevenzione

Screening, esami e consulenze gratuiti, oltre a conferenze sui temi di comune utilità per la salute, informazioni e indicazioni specifiche da parte di personale qualificato

Il 10 giugno Torino Taking Care, primo evento dedicato alla salute che offre concreti strumenti di prevenzione

E' iniziato il conto alla rovescia per la prima edizione per Torino Taking Care, manifestazione che sabato 10 giugno pone al centro l’importanza della salute e della prevenzione e che promette di diventare un punto di riferimento nel calendario degli appuntamenti della città.

Sede dell’evento sarà l’Arsenale della Pace di piazza Borgo Dora, il quale vedrà la presenza di professionisti medico-sanitari che eseguiranno esami e controlli gratuiti, oltre a convegni, interventi, attività pratiche e laboratori, dimostrazioni e consulenze: un’occasione per prendersi cura di sé, informarsi e una manifestazione “formato famiglia”, con spazi pensati su misura per bambini, senior, mamme e coppie di ogni orientamento sessuale.

La formula del Torino Taking Care, quindi, consente l’apertura del sistema salute verso l’esterno: è un evento dedicato, pensato e costruito a misura dell’utente finale, del visitatore comune, del cittadino quotidianamente alle prese con la tutela del proprio benessere. Un evento corale, nel quale gli attori coinvolti a vario titolo nel taking care mettono a disposizione dell’utente le proprie conoscenze e professionalità, con l’obiettivo di creare un circolo virtuoso di amore per la prevenzione. Non solo medici, allora, ma anche enti di pubblica sanità, professionisti dell’assistenza, associazioni, realtà commerciali. E il protagonista è unicamente il cittadino, cui è rivolto l’obiettivo della giornata: sensibilizzare, responsabilizzare e attivarlo a una ricerca di salute, in modo gratuito e fornendogli gli strumenti più adeguati. Infatti, chi partecipa è invitato a trovare strumenti di aiuto concreti e a sviluppare interesse per la gestione del proprio percorso, verso una qualità di vita migliore.

Valerio Alberti, direttore generale ASL Città di Torino, ha sottolineato che “come azienda sanitaria, questo progetto è, per noi, molto importante: tutto ciò che promuove la salute e la prevenzione, infatti, risulta essere strategico. Come città di Torino, poi, stiamo facendo uno sforzo particolare e attuando nuove attività, cercando di coinvolgere i soggetti della comunità che si occupano a pieno titolo di salute. L’obiettivo è quello di aprire nuove porte a quest’ultima, trovando nuovi modi per rispondere alle molteplici domande che si pone la popolazione, la quale spesso si rivolge a internet per sanarle. Stiamo, quindi, ragionando sul fatto che debbano essere le istituzioni a costituire un riferimento di fiducia per i cittadini, dando a questi delle risposte sicure”.

E a proposito dell’importanza dell’informazione, Guido Giustetto, presidente OMCeO, ha affermato che “l’Ordine dei medici sta costruendo un portale in cui poter raccogliere tutte le notizie che circolano in rete dando, a esse, delle risposte precise, grazie all’intervento di consulenti, affinché i cittadini trovino in esso un punto di riferimento serio”.

Roberta Scalise

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore