/ Economia e lavoro

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia e lavoro | giovedì 14 giugno 2018, 18:10

La Cina diventa ancora più vicina, se Torino e il Piemonte puntano sul turismo

Scade il 15 giugno il termine per l'iscrizione degli addetti ai lavori alle tre giornate di formazione che Camera di Commercio e Associazione Nuova Generazione Italo-Cinese organizzano per il 27, 28 e 29 giugno a Torino Incontra

La Cina diventa ancora più vicina, se Torino e il Piemonte puntano sul turismo

La Cina è vicina, almeno secondo le nuove abitudini globali di scambi e di rapporti commerciali. Ecco perchè - quello cinese - diventa un mercato piuttosto appetibile per il Piemonte e per Torino in particolare anche dal punto di vista turistico.

Proprio per rinforzare questi rapporti, nell'ambito del progetto ad hoc per lo "Scambio Turistico Italo-Cinese" portato avanti dalla Camera di Commercio di Torino in collaborazione con l’ANGI - Associazione Nuova Generazione Italo-Cinese, sono state organizzate tre giornate formative nei giorni del 27, 28 e 29 giugno contanto anche sul supporto di Turismo Torino e Provincia e DMO Piemonte Marketing.

Un occasione per Torino, che ospiterà l'evento presso Torino Incontra in via Nino Costa 8, ma anche per i tanti territori limitrofi. A cominciare dal Cuneese (che ha per esempio in Barge un'area particolarmente interessata dalla presenza di cittadini di origine cinese), ma per allargarsi anche alla Liguria, con la sua offerta legata al mare, da sempre complementare a ciò che può offrire il Piemonte a chi arriva da terre così lontane.

In Italia ci sono più di 318mila residenti cinesi. L’ 85% arriva dalla provincia di Zhejiang, di cui il 90% dalla municipalità di Wenzhou (la quasi totalità a Torino e in Piemonte). "Questo progetto si basa sul coinvolgimento della diaspora cinese in Italia per la promozione del Paese ospitante (Italia) verso il Paese di origine (Cina) con una strategia territorialmente integrata con diretto coinvolgimento degli interlocutori cinesi", spiegano gli organizzatori.

Il calendario degli Incontri Formativi prevede un focus di base sul "Conoscere gli elementi culturali dei turisti cinesi per migliorare la qualità dell’accoglienza", in collaborazione con Istituto Tecnico Professionale di Wenzhou. Più in dettaglio, il 27 giugno (Sala Sella dalle 14 alle 16), si parlerà di "Criteri per l’Accoglienza e la Psicologia dei Turisti Cinesi", un evento particolarmente dedicato a Enti, Associazioni, ATL, Musei, Aziende Private e Professionisti di tutta la Filiera Turistica (ospitalità, ristorazione, guide turistiche, commercio, botteghe artigianali, negozi di lusso).

Il giorno successivo, al mattino del 28 giugno, seconda sessione dedicata a "Criteri di Lingua Parlata Cinese per l’Accoglienza (Hotel e RTA)", consigliata per gli addetti al Front Line.
Nel pomeriggio, dalle 14 alle 16, terza sessione concentrata questa volta su "Criteri di Lingua Parlata Cinese per l’Accoglienza (Ristorazione)", consigliata per Caposala di Ristoranti, Pizzerie, Bar.

Il 29 giugno, infine, al mattino la quarta sessione sarà dedicata ad "Approccio a Cultura, Usi e Costumi dei Turisti Cinesi provenienti dall’area di Wenzhou", con obiettivo di creare una Rete di Operatori sensibili alla cultura specifica di quel territorio, mentre al pomeriggio la quinta sessione tratterà del "Modello di Gestione della Trattoria Cinese", con presentazione di case history di successo.

Il costo dei Corsi di Formazione è a totale carico della Camera di Commercio di Torino. E' possibile scaricare il programma e la relativa scheda di adesione (da trasmettere tramite e-mail entro venerdì 15 di giugno 2018), alla segreteria organizzativa: angi.segreteria@gmail.com

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore