/ Attualità

Attualità | 17 giugno 2018, 15:22

La città che non ti aspetti: in pieno Lingotto c'è un pollaio con tanto di cartello "Non date da mangiare alle galline"

La sorprendente realtà sorge in via Sidoli, accanto alla sede dell'Agenzia delle Entrate, a pochi passi dal trafficatissimo corso Traiano

La città che non ti aspetti: in pieno Lingotto c'è un pollaio con tanto di cartello "Non date da mangiare alle galline"

Qui siamo oltre il concetto di orto urbano. Siamo all'applicazione tassativa del cibo a km zero. Siamo alla campagna che si ribella alla metropoli e si riappropria di un fazzoletto di terreno a pochi passi dal caos del traffico e del viavai quotidiano.

Non fosse per il cartello appeso all'esterno della rete, a dire la verità, quello che si rivela essere un allevamento di galline in piena zona Lingotto, passerebbe del tutto inosservato. I rumori, infatti, coprono i versi delle bestiole zampettanti e un telo dalla grana piuttosto fitta impedisce di vedere chiaramente all'interno. Ma poi c'è la scritta, nera su sfondo bianco: "Si prega di non dare da mangiare alle galline". Ed è in quel momento che si aprono gli occhi al colpo di genio, alla ribellione urbana, alla passione coltivata in piena città.

L'insolito pollaio si trova in via Sidoli, quasi all'angolo con corso Traiano, esattamente "vicino di casa" dell'Agenzia delle Entrate. All'interno, in buona salute e con una buona porzione di terreno a disposizione, ecco le galline, come se fossero in campagna. Ad aguzzare l'udito, si sente anche distintamente il tipico verso - dubitabondo è un po' altezzoso - tipico di questi pennuti.

L'identità del proprietario è un mistero. Ma forse è ancora più bello così. Chiunque può immaginare il suo allevatore metropolitano come meglio crede. Quel che è certo, è che mentre in piazza Castello e ai Giardini Reali si celebra il Villaggio dei contadini Coldiretti, qualche chilometro più a Sud c'è chi certi concetti li ha fatti propri e li applica quotidianamente. Alla faccia della modernità e del suo logorio.

Massimiliano Sciullo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium