/ Cronaca

Cronaca | 19 agosto 2018, 12:56

Perseguitava da mesi la ex, arrestato dopo litigio con oggetti contundenti

Il ragazzo, un rumeno di 35 anni, è stato rintracciato dalla polizia nei giorni scorsi. Per la donna prognosi di una settimana per le violenze subite

Perseguitava da mesi la ex, arrestato dopo litigio con oggetti contundenti

E’ stato rintracciato e arrestato dalla polizia un cittadino rumeno trentacinquenne che ormai da mesi infastidiva e terrorizzava la ex compagna.

L’ultimo episodio risale alla sera del 12 agosto: in casa, durante un litigio, l'uomo ha picchiato la ragazza in presenza della figlia di circa tre anni. Già in quell'occasione erano intervenute le forze dell'ordine.

Il giorno seguente il ragazzo si è presentato di nuovo sotto l'abitazione. Lei, spaventata, ha avvisato subito gli agenti. 

Perquisito, l'uomo è stato trovato in possesso di quattro taglierini, due coltelli e una forbice, tutti nascosti nella sua auto.

La donna, recatasi al pronto soccorso per le lesioni subite durante il litigio, è stata poi dimessa con una prognosi di sette giorni per contusioni in varie parti del corpo.

L’ex compagno è stato tratto in arresto per atti persecutori in flagranza di reato e denunciato per maltrattamenti in famiglia, violazione degli obblighi di assistenza familiare, lesioni personali e possesso di armi o oggetti atti ad offendere.

r.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium