/ Il Punto di Beppe Gandolfo

In Breve

lunedì 07 ottobre
lunedì 30 settembre
lunedì 16 settembre
lunedì 09 settembre
lunedì 02 settembre
lunedì 26 agosto
lunedì 19 agosto
lunedì 12 agosto
lunedì 05 agosto
lunedì 29 luglio

Il Punto di Beppe Gandolfo | 23 settembre 2019, 07:00

Centri storici vietati alle auto

Ma poi, da mattina fino a notte, tutto chiuso. Nei centri storici si circoli solo a piedi, in bici, sui monopattini, con i risciò….

Centri storici vietati alle auto

Lo dico fin da subito. Non entro nel merito del dibattito furibondo in corso da mesi a Torino sull’ allargamento della ZTL all’ intera giornata. Conosco solo superficialmente il progetto della Giunta Appendino e nemmeno tutte le precise e puntuali critiche delle associazioni di commercianti, residenti e ambientalisti. Pertanto non mi sento di esprimere un parere definitivo.

Il mio è un giudizio puramente estetico. Per me, i centri storici debbono essere chiusi alle auto private. Tutte. Comprese quelle elettriche o quelle non inquinanti. Provate a chiedere ai residenti del centro storico di Cuneo: all’ inizio erano scettici, timorosi.. oggi sono convinto che non tornerebbero più indietro. Il valore dei loro immobili è lievitato, gli spazi lasciati liberi dalle auto si prestano bene per eventi, passeggiate e sono tornati i dehor nei bar e nei ristoranti. Lo stesso dicasi per Asti: qui magari qualche attività commerciale storica è stata costretta ad abbassare le serrande, ma – credo – più per la crisi economica che per la chiusura del centro storico. E volete mettere via Maestra ad Alba senza auto? Un gioiello. Ve la immaginate via Medail a Bardonecchia nuovamente percorsa da vetture e moto? Uno scempio.

Ovviamente il progetto deve essere graduale, ben studiato e, prima di attuarlo, occorre aver predisposto adeguati numeri di parcheggi all’ interno e tutt’ attorno al centro. Sono indispensabili efficienti trasporti e navette pubbliche. Impensabile, ancora, non prevedere fasce orarie per l’ ingresso di veicoli commerciali per il rifornimento merci e per i servizi di pulizia. Ma poi, da mattina  fino a notte, tutto chiuso. Nei centri storici si circoli solo a piedi, in bici, sui monopattini, con i risciò….

Impariamo da tutte le grandi città al mondo. Ovunque, in centro si entra soltanto a piedi o con i mezzi pubblici. Mi capita spesso di andare a Roma, la città più bella del mondo. Nonostante decine e decine di varchi chiusi, nella Capitale sono diverse migliaia le auto che – a vario titolo – hanno il permesso per entrare. E quindi ovunque è uno schifo: alla sera, anche nelle stradine più caratteristiche di Trastevere o di Monte Mario, trovi auto dappertutto, di traverso, in mezzo alla strada, quasi una sull’ altra…..

Pensiamoci per tempo. Altrimenti faremo la fine di Venezia, dove le grandi navi arrivano fin nelle calli.

Beppe Gandolfo

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium