/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 12 novembre 2019, 09:49

Lubrificanti e sostenibilità, Petronas gioca la sua partita alle porte di Torino

Nei giorni scorsi oltre 120 persone hanno preso parte al simposio sui fluidi per veicoli elettrici organizzato presso il Centro ricerca di Santena del colosso internazionale del settore. D'Arrigo: "Il 75% dei nostri investimenti sono per ridurre le emissioni di CO2"

Lubrificanti e sostenibilità, Petronas gioca la sua partita alle porte di Torino

Petronas Lubricants International (PLI), la divisione che produce e commercializza a livello mondiale i lubrificanti del noto marchio internazionale, ha tenuto giovedì 7 novembre, presso il suo avanzato Centro Globale di Ricerca & Tecnologia alle porte di Torino il primo Simposio sui Fluidi per Veicoli Elettrici.

L’evento, che si è svolto alla presenza di oltre 120 partecipanti, ha riunito esperti delle aziende leader del settore a livello internazionale per discutere e presentare le innovazioni nel campo dei veicoli elettrici capaci di assicurare una mobilità futura più pulita, più efficiente dal punto di vista energetico e più sostenibile. Il simposio realizzato da Petronas è stato concepito per essere una piattaforma utile per condividere le tendenze future della tecnologia EV, la loro rilevanza sul mercato e il ruolo dei fluidi nell'evoluzione delle tecnologie di trasmissione e batteria in ambito elettrico.

Il Simposio sui Fluidi per EV ha anche lo scopo di incoraggiare le discussioni sulla gestione della sfida climatica sfruttando la disciplina operativa e la valorizzazione degli sviluppi tecnologici dei veicoli elettrici.


"In PLI, ci siamo impegnati a raddoppiare i nostri investimenti e dedicare il 75% della nostra spesa in Ricerca & Tecnologia (R&T) a progetti in grado di contribuire alla riduzione delle emissioni di CO2. L’entrata nel mercato dei veicoli elettrici con la nostra gamma di fluidi Petronas iona annunciata a inizio anno, in occasione del Salone di Ginevra, rafforza il nostro impegno nel portare avanti il nostro originale approccio allo sviluppo e all’implementazione della tecnologia dei fluidi. Il simposio sui fluidi per veicoli elettrici rappresenta per noi l’ennesima iniziativa per lavorare insieme, definire le possibilità e impostare un'agenda condivisa verso un futuro più pulito", ha dichiarato Giuseppe D’Arrigo, Managing Director e Group Chief Executive Officer, Petronas Lubricants International.

Nel corso del simposio, PLI ha anche reso noti i risultati del primo studio globale di settore sulla Tecnologia e i Fluidi per veicoli elettrici. La ricerca, condotta in collaborazione con FEV Consulting, è giunta alla conclusione che l'innovazione svolge un ruolo cruciale nel progresso delle prestazioni e della durata degli EV e che sono necessari miglioramenti continui per promuovere un aumento dei tassi di adozione del trasporto elettrico da parte dei consumatori.

Commentando lo stato del settore, Roger Atkins, Amministratore Delegato Veicoli Elettrici di Outlook e relatore all’evento, ha affermato: "Il cambiamento è sempre una sfida, e con la rapida integrazione dei veicoli elettrici nell’ecosistema di mobilità globale, la sfida è stata accettata a tutti gli effetti grazie all’inedita e attiva collaborazione tra costruttori, mondo accademico e team d’ingegneria all’avanguardia. La determinazione e l’ambizione che abbiamo potuto percepire oggi durante questo simposio sui fluidi per veicoli elettrici è incoraggiante. Cambiamento del clima e qualità dell’aria, sono due imperativi che possono essere affrontati solo accettando, tra le tante azioni possibili, di massimizzare appieno l’efficienza dei nostri veicoli”.

Dall'introduzione del programma Petronas Carbon Commitments nel 2012, la società dal 2017 ha diminuito la propria impronta di carbonio del 13%, percentuale che equivale a una riduzione cumulativa di 12 milioni di tonnellate di emissioni di gas serra. PETRONAS collabora anche con Daimler Automotive in progetti ecologici che mirano al controllo delle emissioni inquinanti e del livello di biossido di carbonio nel carburante.

M.Sci

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium