/ Eventi

Eventi | 20 marzo 2019, 09:11

RivoliMusica regala un "mini tour" alle note immortali di Beethoven

In collaborazione con Polincontri classica e l'associazione Il Timbro di Ivrea, tre tappe in tre giorni per il Quartetto Hermes ad Avigliana, Ivrea e al Politecnico di Torino

RivoliMusica regala un "mini tour" alle note immortali di Beethoven

Tre giorni di note e grande musica, a Rivoli, con “7 quartetti per 4 archi”. Beethoven in tour con il Quartetto Hermès. L'appuntamento è fissato per il 23-24-25 marzo grazie alla collaborazione tra Rivolimusica, Polincontri classica e l'associazione Il Timbro di Ivrea.

Il Quartetto è formato da Omer Bouchez ed Elise Liu ai violini, Yung-HsinChang alla viola e Anthony Kondo al violoncello. E il mini-tour toccherà il teatro Fassino di Avigliana (sabato 23 alle 21), il teatro Giacosa di Ivrea (domenica 24 alle 19) e l'aula magna Agnelli del Politecnico di Torino lunedì 25 marzo alle 18.30.  

Torna dunque il “tour” di “Sette quartetti per quattro archi”: il “viaggio con Beethoven”, collaborazione biennale Rivolimusica -Polincontri Classica sorta nel 2017/2018 sul progetto di esecuzione integrale del repertorio per archi di Beethoven,si impreziosisce della sua seconda tappa tematica e geografica, il prestigioso Teatro Giacosa di Ivrea, grazie alla nuova joint venture con l’Associazione Il Timbro. Dopo il quartetto Gerhard che ha dato il via, lo scorso novembre, a questa fusione di realtà e di intenti, tocca al francese Hermès rappresentare alcuni dei più suggestivi lavori del Maestro di Bonn, lungo un percorso che verrà inaugurato sabato 23 marzo da Rivolimusica presso il Teatro Fassino di Avigliana, in collaborazione con Borgate dal Vivo. Dal radioso lirismo dell’op.127, accompagnato nel programma Rivolimusica da “Rosamunde”, quartetto op. 13 di Schubert – costante nei tre programmi di sala - alle pagine di Webern (6 Bagatelle per quartetto d’archi) che nel cartellone di Polincontri Classica e Timbro integrano i quattro movimenti “leggeri” e rassicuranti del quartetto op. 135, composto da Beethoven durante gli ultimi mesi di vita.

Raffinati, promettenti, giovani e già premiati da seguito internazionale come grande quartetto del nostro tempo, Omer Bouchez, Elise Liu, Yung-Hsin Chang e Anthony Kondo si uniscono in “Hermés” dieci anni fa all’insegna della dell’eleganza e della passione per la ricerca stilistica; con un repertorio straordinariamente ampio e variegato, consolidato nel tempo e testimoniato da autorevoli incisioni, vantano tournée in Europa, Asia, Stati Uniti, America del Sud, Marocco, Egitto, Kazakhistan, Emirati Arabi Uniti.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium