/ Eventi

Eventi | 29 maggio 2019, 07:00

Il caso Moby Prince diventa teatro sociale alla Biblioteca Condivisa di Mirafiori Sud

Appuntamento oggi pomeriggio, ore 17.30, al Bar "Incontri" di via Onorato Vigliani 35/13 con "La casa di Gionni"

Il caso Moby Prince diventa teatro sociale alla Biblioteca Condivisa di Mirafiori Sud

Oggi, mercoledì 29 maggio, alle 17.30, “La casa di Gionni” presenta alla Biblioteca Condivisa di Mirafiori Sud (dentro il Bar "Incontri" di via Onorato Vigliani 35/13) lo spettacolo di teatro sociale: Moby Prince - un caso ancora aperto. Una riflessione sulla più grande tragedia della Marina militare nel secondo dopoguerra, che ancora adesso presenta inquietanti lati oscuri e chiama a gran voce la chiusura delle inchieste giudiziarie. 

La scena prende forma nella notte tra il 10 e l'11 aprile 1991. Un traghetto della compagnia marittima Navamar, il Moby Prince, è in rada del porto di Livorno, con la prua rivolta verso il Porto di Olbia in Sardegna. Si tratta di un traghetto di nuova generazione, che ha in dotazione tre radar e un’antenna WhF di portata a lunga frequenza, ma soprattutto vanta come Comandante di Rotta il più esperto e capace di tutti: Ugo Chessa.

All'improvviso, però, un banco di nebbia avvolge la Moby Prince, tanto che il traghetto finisce per speronare una petroliera, l’Agip Abruzzi. L’impatto è violentissimo. Liquido infiammante si propaga sul traghetto facendolo incendiare.

Moriranno 141 persone. Unico sopravvissuto, il giovane mozzo napoletano Alessio Bertrand.  

A distanza di 27 anni di il caso è ancora aperto.

Lo spettacolo è a ingresso libero. Dopo diverse iniziative legate alla lettura condivisa per bambini, famiglie e anziani, la Biblioteca accoglie così un nuovissimo progetto che sviluppa tematiche sociali in ambito teatrale, con l'attore Giorgio Mignemi. 

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium