/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 12 luglio 2019, 06:59

I migliori film del catalogo Netflix dedicati al tema del gioco e dello sport

Durante questo 2020 il catalogo Netflix si è arricchito di nuovi titoli, per quanto riguarda serie tv, documentari e film

I migliori film del catalogo Netflix dedicati al tema del gioco e dello sport

Durante questo 2020 il catalogo Netflix si è arricchito di nuovi titoli, per quanto riguarda serie tv, documentari e film. Tra le varie categorie e i generi, spicca l’offerta delle opere che trattano come tema il gioco d’azzardo, lo sport e le scommesse sportive. Proprio durante lo scorso febbraio è stata rilasciata la docu-serie a tema sportivo The Last Dance, con protagoniste le stelle dell’NBA americano e in particolare incentrato sulle vicende di Michael Jordan e dei Chicago Bulls.

Sempre a tema sportivo sono presenti sul catalogo di Netflix diversi documentari che trattano personaggi di rilievo come ad esempio Lionel Messi o Diego Maradona. Passando invece al tema del gioco d’azzardopossiamo trovare una ricca selezione che tratta il poker sportivo, il casinò e il gioco del blackjack. Per conoscere e scoprire come si gioca a blackjack consigliamo la visione di due pellicole interessanti eppure speculari tra loro: 21,diretto da Robert Luketic con Kevin Spacey, opera basata sulle vicende del MIT Blackjack Team e The Gambler, discesa agli inferi nei circuiti del blackjack americano con un insolito e tenace Mark Wahlberg, che vive una doppia vita, di giorno docente di letteratura, di notte cinico giocatore in cerca di redenzione.

Le opere sul gioco presenti sul catalogo Netflix non finiscono qui, visto che troviamo altri film come Casa Casinò, su registro farsesco e Molly’s Game, basato sulle drammatiche vicende di Molly Bloom. La storia di Molly Bloom e il suo interessante memoriale ha irretito la curiosità di uno dei maghi di Hollywood, che risponde al nome di Aaron Sorkin. Questo talentuoso sceneggiatore, specializzato in film biografici senza filtro, tra cui citiamo almeno La guerra privata di Charlie Wilson, Steve Jobs, Moneyball e The Social Network, sull’ascesa di Mark Zuckerberg, ha scelto la storia ambientata nei circuiti di poker clandestino di Los Angeles e di New York City, come plot ideale per il suo esordio dietro la macchina da presa.

Film audace e verboso, come tutti quelli scritti da Sorkin, procede in accumulo con una storia basata su flashback, che ci mostra il dietro le quinte del poker clandestino dei primi anni duemila. E’ necessario citare anche film come Ocean’s Eleven, Casinò Royale, Mississippi Grind e il più recente Win it all, Tutto o niente, in italiano, altra pellicola che mette al centro della propria storia il tema del gioco, definito appunto dalla critica come il nuovo poker movie targato Netflix.

Questo piccolo film è stato già paragonato a un classico come Rounders – il giocatore, film dove a parte il cast all-stars dove figurano Edward Norton, Matt Damon, John Turturro e il mitico John Malkovich, pellicola di culto fine anni novanta, dedicata al tema del poker clandestino. Win it all così come 21 e The Gambler è un film che narra dall’interno il tema del gioco, mostrando anche ai non addetti ai lavori, come funziona il poker e spiegandone le regole. Di recente l’attenzione di Hollywood e di conseguenza di Netflix per questo argomento risulta essere piuttosto centrale, sia per la commedia, ma anche per i film di impianto drammatico.

Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium