/ Eventi

Eventi | 13 settembre 2019, 09:00

Dalla Calabria a Torino per raccontare l'accoglienza con una graphic novel

Stasera al Circolo dei lettori Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso con "...a casa nostra. Cronaca a fumetti di Riace e dintorni"

Dalla Calabria a Torino per raccontare l'accoglienza con una graphic novel

Calabria, da sempre terra di migranti e immigrati, Cenerentola del sud Italia, vittima di arretratezze ancestrali che ben pochi lembi di orizzonte offrono allo sguardo. Eppure, come regione rientra a pieno titolo tra quelle che più si sono dedicate all’accoglienza e al supporto di chi veniva dal mare invocando aiuto.

La raccontano questa sera, al Circolo dei lettori di Torino, ore 21, Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, autori del nuovo libro ...a casa nostra. Cronaca a fumetti di Riace e dintorni, uscito proprio ieri. Il 10 novembre 2017 i due autori erano saliti a bordo dell'Aquarius, la nave bianca e arancione con cui gli operatori di SOS Méditerranée e Medici senza frontiere soccorrevano i migranti al largo della Libia. Vi rimasero per tre settimane, raggiungendo il cuore del Mediterraneo e conoscendo da vicino le tante storie di vite in fuga, nel tentativo disperato di raggiungere la salvezza. E proprio Salvezza è il titolo del libro emerso da questa esperienza: un’opera di graphic journalism nata sul campo, come un amaro, e poetico al temo stesso, promemoria per le generazioni presenti e future. 

Adesso Rizzo e Bonaccorso, sbarcati dalla nave, ritornano in libreria dopo aver percorso il perimetro di un triangolo ideale, che unisce tre esempi virtuosi di accoglienza: Riace, Gioiosa Ionica e la baraccopoli di San Ferdinando, un buco nero dei diritti e dell’integrazione, a due passi da Rosarno. 

Un nuovo esempio di graphic journalism sul campo, percorrendo chilometri arsi e tortuosi, che include anche un’intervista a Mimmo Lucano e le testimonianze di migranti e operatori. 

Le prime pagine del libro fanno addentrare il lettore nella Calabria forse meno conosciuta, quella da scoprire solo superando il velo di superficialità stereotipata. "La regione con il maggior numero di progetti Sprar (126 in 113 comuni), ed è, come utenti, al terzo posto dopo Sicilia e Lazio". "Sul numero generale di immigrati, i dati sono però imprecisi. Con la sua richiesta di manodopera agricola a basso costo e la presenza di vere e proprie baraccopoli, è impossibile conoscere il vero numero di immigrati nella regione". "Centinaia di persone, tra professionisti e volontari, sono impegnate in Calabria sul fronte dell'accoglienza, a cui si aggiunge l'indotto".

Giornalista e scrittore, Marco Rizzo ha sceneggiato graphic novel su Peppino Impastato, Ilaria Alpi, Mauro Rostagno, Che Guevara, Jan Karski e Marco Pantani. Lelio Bonaccorso, su testi di Marco Rizzo, ha disegnato Peppino Impastato. Un giullare contro la mafiaPrimoJan KarskiQue Viva el Che GuevaraLa mafia spiegata ai bambiniL’immigrazione spiegata ai bambiniThe Passenger. Le loro storie continuano a essere un grande esempio editoriale di impegno civile e testimonianza diretta. 

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium