/ Altri sport

Altri sport | 20 settembre 2019, 10:26

Ducati, presentata la Panigale V4 R al Salone di Francoforte

Ci troviamo di fronte alla moto più potente e performante mai prodotta dalla Casa bolognese.

Ducati, presentata la Panigale V4 R al Salone di Francoforte

In occasione del Salone di Francoforte, la Ducati ha mostrato al pubblico ed alla stampa di settore la nuova Panigale V4 R, la moto più potente e performante mai prodotta dalla Casa bolognese.

La nuova Ducati ‘ospite’ dello stand Audi

Pur essendo destinata all’omologazione per uso stradale, la Panigale V4 R offre prestazioni di assoluto rilievo, frutto del lavoro di sviluppo realizzato dal reparto corse MotoGP della Ducati, che è intervenuto non solo su motore ma anche sulla carenatura e le sospensioni. Alla kermesse di Francoforte – in programma dall’11 al 22 settembre – la moto è stata svelata al pubblico presso lo stand della Audi, nella Hall 3.0, come comunicato dalla stessa Ducati mediante una nota diramata dal proprio sito ufficiale.

Ducati è presente al IAA 2019, il Salone Internazionale dell’auto, in programma a Francoforte dall’11 al 22 settembre, con la Panigale V4 R” – si legge su ducati.com – “la sportiva che identifica la massima espressione delle moto Ducati da competizione omologate per l’uso stradale”. La scelta di svelare il nuovo modello all’interno di uno spazio espositivo riservato alla Casa dei Quattro Anelli conferma, come fanno sapere dalla Ducati, “l’attenzione e le sinergie che caratterizzano la presenza Ducati all’interno del Gruppo Volkswagen”.

Le caratteristiche tecniche della nuova Ducati Panigale V4 R

Quella che la Casa bolognese definisce come “la Ducati di serie più potente e performante di sempre” si caratterizza per l’ampia dotazione tecnologica mutuata dal mondo delle corse. Oltre al motore ed alle sospensioni, Ducati Corse – in collaborazione con il Centro Stile Ducati – ha elaborato nuove soluzioni anche per la carenatura, così da migliorare l’intera efficienza aerodinamica della moto.

La Panigale V4 R” – si legge ancora nella nota della Ducati -  “è, in pratica, una moto da competizione della categoria WSBK omologata per uso stradale, e rappresenta la base tecnica di partenza per le Ducati Superbike ufficiali che stanno gareggiando nel Campionato Mondiale 2019″. Dal punto di vista meccanico, la moto sfrutta un telaio “Front Frame” in lega di alluminio con rigidezza modificata; la sospensione anteriore è una forcella Öhlins NPX25/30 pressurizzata a steli rovesciati da 43 mm mentre quella posteriore è un ammortizzatore Öhlins TTX36 completamente regolabile (con forcellone monobraccio in alluminio e posizione pivot regolabile).

Per quanto riguarda il motore, la Panigale V4 R è spinta da un V4 (90° gradi di inclinazione) Desmosedici Stradale R da 998 cc, realizzato con componenti interne alleggerite (riducendo il peso complessivo della moto a 193 kg in ordine di marcia). Gli interventi di aggiornamento hanno migliorato il sistema di aspirazione, così da implementare un upgrade dei riscontri prestazionali: in tal modo, il power train sviluppa una potenza massima pari a 221 CV (ovvero 162 kW) a 15.250 giri al minuto, un regime decisamente superiore (2.250 giri in più) rispetto al motore V4 da 1.1 litri. La coppia motrice massima dichiarata è di 112 Nm a 11.500 giri.

La potenza può essere ulteriormente incrementata aggiungendo lo scarico full-racing Ducati Performance della Akrapovič, che aggiunge ben 13 CV per un totale di 234 CV erogati a 15.500 giri al minuto. In generale, il ‘kit racing’, oltre ad una cavalleria maggiore, comporta anche un peso complessivo inferiore della moto (165.5 kg) e una coppia maggiore (119 Nm a 11.750 giri al minuto) così da offrire al pilota “pura adrenalina racing sotto pieno controllo“.

Uno collettore di scarico ad alte prestazioni non è l’unico accessorio che si può montare su una moto così potente. Per una due ruote in grado di toccare velocità particolarmente elevate, i dispositivi di sicurezza sono molto importanti: dispositivi come i catadiottri o i contrappesi per il manubrio possono essere acquistati anche online, tramite siti specializzati: consultando la sezione degli accessori per moto di OmniaRacing.net è possibile scegliere tra una vasta gamma di accessori e dispositivi, inclusi gli specchietti retrovisori extra da aggiungere aftermarket.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium