/ Attualità

Attualità | 26 ottobre 2019, 07:30

Torino, 500 firme e un presidio contro la chiusura delle poste di corso Casale 196

L'iniziativa, coordinata dalla Circoscrizione 7, si è svolta ieri davanti alla sede dell'ufficio del quartiere Madonna del Pilone: i cittadini hanno anche chiesto un confronto con Poste Italiane

Torino, 500 firme e un presidio contro la chiusura delle poste di corso Casale 196

Dopo l'approvazione all'unanimità di due ordini del giorno contro la chiusura delle poste di corso Casale 196, la Circoscrizione 7 ha deciso di passare all'azione con un presidio di protesta andato in scena venerdì. Tra i partecipanti, oltre al presidente Luca Deri e molti consiglieri di tutti gli schieramenti, anche diversi residenti.

L'iniziativa è stata organizzata per ribadire i disagi che i cittadini subirebbero se Poste Italiane dovesse confermare la chiusura dell'ufficio situato nel quartiere Madonna del Pilone a non molto tempo di distanza dalla dismissione di Via Gabetti: le sedi più vicine, infatti, sarebbero quelle di Strada Mongreno e Via Oropa, a più di due chilometri di distanza; durante il presidio è stata consegnata alla Circoscrizione una petizione con più di 500 firme da inviare all'azienda ed è stato distribuito un volantino con la richiesta di un confronto pubblico.

 

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium