/ Politica

Politica | 09 gennaio 2020, 09:00

Comunali 2021 Torino, amministratori ed attivisti dem:"Il Pd non si allei con il M5S"

Il coordinatore di Comitato Diritto Catanzaro:"Abbiamo troppo a cuore il destino della città per lasciarle nelle mani delle politiche populiste demagogiche del M5S e diventarne e complici"

Comunali 2021 Torino, amministratori ed attivisti dem:"Il Pd non si allei con il M5S"

Per le comunali del 2021 di Torino no ad alleanza del Pd con il M5S. A lanciare il messaggio -in una lettera aperta - il consigliere dem della Circoscrizione 1 Angelo Catanzaro, coordinatore di Comitato Diritto, una realtà che riunisce amministratori locali ed attivisti del Partito Democratico.

Una posizione per le amministrative in linea, e a sostegno, di quella del Segretario Metropolitano Mimmo Carretta e del capogruppo Pd in Sala Rossa Stefano Lo Russo. Un parere contrapposto a quello dei dem nazionali, che stanno orientando il partito “stesso verso possibili alleanze strutturali con il movimento guidato da Di Maio ma, è sempre bene ribadirlo, controllato e diretto da Davide Casaleggio e dalla sua S.r.l.”.

Abbiamo troppo a cuore – spiega Catanzaro - il destino della nostra città e dell’area metropolitana tutta per lasciarle nelle mani delle politiche populiste, demagogiche e mirate ai troppo oscuri interessi del Movimento 5 Stelle e, peggio ancora, diventarne corresponsabili e complici”.

Contrarietà del Comitato Diritto anche alla “fronda” interna “zingarettiana” – guidata dall’ex assessore regionale Gianna Pentenero, dal consigliere comunale del Pd Enzo Lavolta e dall’ex assessore comunale Domenico Mangone -  “che sta provando a forzare la mano a Mimmo per portare il PD di Torino sulle posizioni nazionali ovvero verso una possibile futura alleanza strutturale con il M5S”.

Siamo fortemente decisi – spiega Catanzaro - a sostenere la segreteria metropolitana, sia a Torino sia in tutte le città che andranno alle urne da qui al 2021 (prima fra tutte Venaria Reale), nella costruzione di un progetto  e di una forte alleanza con tutte le forze di centrosinistra senza pregiudizio alcuno che possa essere dettato da rancori e ostilità pregresse e recenti. Ma siamo allo stesso tempo fortemente decisi a ribadire la nostra decisa opposizione a qualsiasi forma di accordo con il Movimento 5 Stelle e con la sovrastruttura privata che lo controlla e manovra”.

Hanno avuto la loro occasione, hanno raccolto il consenso da parte dei torinesi e di tanti cittadini delle altre città della provincia, hanno deluso ed è ora che si facciano da parte. La sfida con la destra sovranista e populista è già difficile di per se per poterci permettere anche di porgerle su un piatto d’argento le chiavi della Città” conclude il Comitato.

 

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium