ELEZIONI REGIONALI
 / Politica

Politica | 09 gennaio 2020, 09:00

Comunali 2021 Torino, amministratori ed attivisti dem:"Il Pd non si allei con il M5S"

Il coordinatore di Comitato Diritto Catanzaro:"Abbiamo troppo a cuore il destino della città per lasciarle nelle mani delle politiche populiste demagogiche del M5S e diventarne e complici"

Comunali 2021 Torino, amministratori ed attivisti dem:"Il Pd non si allei con il M5S"

Per le comunali del 2021 di Torino no ad alleanza del Pd con il M5S. A lanciare il messaggio -in una lettera aperta - il consigliere dem della Circoscrizione 1 Angelo Catanzaro, coordinatore di Comitato Diritto, una realtà che riunisce amministratori locali ed attivisti del Partito Democratico.

Una posizione per le amministrative in linea, e a sostegno, di quella del Segretario Metropolitano Mimmo Carretta e del capogruppo Pd in Sala Rossa Stefano Lo Russo. Un parere contrapposto a quello dei dem nazionali, che stanno orientando il partito “stesso verso possibili alleanze strutturali con il movimento guidato da Di Maio ma, è sempre bene ribadirlo, controllato e diretto da Davide Casaleggio e dalla sua S.r.l.”.

Abbiamo troppo a cuore – spiega Catanzaro - il destino della nostra città e dell’area metropolitana tutta per lasciarle nelle mani delle politiche populiste, demagogiche e mirate ai troppo oscuri interessi del Movimento 5 Stelle e, peggio ancora, diventarne corresponsabili e complici”.

Contrarietà del Comitato Diritto anche alla “fronda” interna “zingarettiana” – guidata dall’ex assessore regionale Gianna Pentenero, dal consigliere comunale del Pd Enzo Lavolta e dall’ex assessore comunale Domenico Mangone -  “che sta provando a forzare la mano a Mimmo per portare il PD di Torino sulle posizioni nazionali ovvero verso una possibile futura alleanza strutturale con il M5S”.

Siamo fortemente decisi – spiega Catanzaro - a sostenere la segreteria metropolitana, sia a Torino sia in tutte le città che andranno alle urne da qui al 2021 (prima fra tutte Venaria Reale), nella costruzione di un progetto  e di una forte alleanza con tutte le forze di centrosinistra senza pregiudizio alcuno che possa essere dettato da rancori e ostilità pregresse e recenti. Ma siamo allo stesso tempo fortemente decisi a ribadire la nostra decisa opposizione a qualsiasi forma di accordo con il Movimento 5 Stelle e con la sovrastruttura privata che lo controlla e manovra”.

Hanno avuto la loro occasione, hanno raccolto il consenso da parte dei torinesi e di tanti cittadini delle altre città della provincia, hanno deluso ed è ora che si facciano da parte. La sfida con la destra sovranista e populista è già difficile di per se per poterci permettere anche di porgerle su un piatto d’argento le chiavi della Città” conclude il Comitato.

 

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium