/ Volley

Volley | 02 febbraio 2020, 15:03

Parella irriconoscibile, sconfitta senza appello a Civitanova

I torinesi cedono senza lottare contro una delle squadre più in forma del campionato

Parella irriconoscibile,  sconfitta senza appello a Civitanova

Brutto passo falso del Vivibanca Parella Torino che cede senza lottare contro Goldenplast Civitanova, una delle squadre più in forma del campionato.
Una prestazione da cancellare immediatamente per riprendere la giusta rotta, quella che ha portato i parellini ad inanellare una serie importante di risultati utili, capaci di risollevare la squadra e tornare in lotta per i play-out.
Coach Simeon conferma il sestetto delle ultime partite con la solita diagonale palleggiatore-opposto composta da Filippi e Gerbino, Richeri e Del Campo ali, Mazzone e Mellano al centro con Martina libero.
Rosichini non schiera l'ex Maletto, a cui preferisce Sanfilippo in coppia con Trillini al centro. Per il resto Partenio in regia e Paoletti opposto, con Dal Corso che vince il ballottaggio con Disabato in banda con Di Silvestre. Il libero è sempre D'Amico.

Avvio sprint per i padroni di casa (4-1) subito raggiunti dal Parella: 4-4. Il turno di servizio di Paoletti mette in crisi la ricezione torinese (9-4), ma i biancorossoblu riescono ancora a tornare sotto: 11-10. Di Silvestre trascina i suoi al nuovo break con un attacco vincente e un muro su Gerbino (16-10) e il turno di battuta di Del Corso (2 ace per lui) conduce al 25-16 finale.
Anche nel secondo set Civitanova parte meglio e allunga con Partenio al servizio (9-5). Due attacchi consecutivi di Richeri riportano il Parella in gara (11-10) e un ace dello stesso schiacciatore torinese ristabilisce la parità: 13-13. Il muro di Del Campo su Paoletti vale addirittura il sorpasso (14-15) ma è un fuoco di paglia perchè De Silvestre rilancia i marchigiani (17-15), che poi allungano ancora fino al 20-16. Il Parella stavolta non molla e in due giri si riavvicina: 22-21, ma nel momento clou i torinesi non riescono a dare la zampata vincente e due attacchi del solito De Silvestre (top scorer alla fine con 13 punti) fissano il punteggio sul 25-21.
Il finale di secondo set condiziona psicologicamente i parellini che nel terzo non scendono in campo. Civitanova avanti 5-0 e poi 12-1 con Sanfilippo prima e Paoletti poi a picchiare forte dai nove metri. Quando i torinesi tornano a mettere palla a terra ormai è tardi e il set si chiude 25-12.

"E' stata probabilmente la nostra peggior prestazione stagionale - dice a fine partita un rammaricato coach Simeon - Abbiamo faticato dall'inizio alla fine in  tutti i fondamentali, non siamo stati presenti nel modo giusto dal punto di vista dell'atteggiamento, anche se nel secondo set siamo stati punto a punto fino al 22-21, ma non c'eravamo con la testa. Mi spiace molto perchè l'atteggiamento non può essere questo. Ovvio che noi siamo una squadra che ha bisogno di avere tutti i meccanismi che funzionano e oggi abbiamo faticato in ricezione come mai ci era capitato prima. E' un brutto colpo però dobbiamo metterlo da parte, ripartire e cancellare questo tipo di atteggiamento".

GOLDENPLAST CIVITANOVA-VIVIBANCA PARELLA TORINO 3-0 (25-16, 25-21, 25-12)
GOLDENPLAST CIVITANOVA: Partenio 5, Paoletti 8, Di Silvestre 13, Dal Corso 7,  Trillini 10, Sanfilippo 4, D'Amico (L), Disabato 1, Ferri, Cappio, Gonzi. N.e: Maletto. All.: Giovanni Rosichini.
VIVIBANCA PARELLA TORINO: Filippi 2, Gerbino 11, Del Campo 6, Richeri 11, Mazzone 1, Mellano, Martina (L), Piasso, Galliani 1, Cassone. N.e: Mariotti, Felisio, Valente (L). All.: Lorenzo Simeon.

R.T.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium