Strade aperte | 13 febbraio 2020, 13:03

“Isoliamo il virus, non la solidarietà”: oggi alle 17 in piazza Castello il Flash mob organizzato dall’Istituto Confucio dell’Università di Torino

Un’iniziativa per mostrare solidarietà alla comunità cinese e alla Cina

La sindaca Appendino con la comunità cinese

La sindaca Appendino con la comunità cinese

Questo pomeriggio in Piazza Castello, di fronte Palazzo Madama, alle ore 17:00 si svolgerà un flash mob organizzato dall’Istituto Confucio dell’Università di Torino per rispondere all’allarme generalizzato rispetto alla diffusione del Coronavirus.

Il nome dell’iniziativa “Isoliamo il virus, non la solidarietà” sta a sottolineare il valore profondo del gesto, lanciando un messaggio di vicinanza alla comunità cinese e alla Cina.

Partecipano al progetto grandi associazioni come Angi, Ascic, Aida e tante altre.

Inoltre, a questo scopo, l’Istituto Confucio ha sancito un patto con la Croce Rossa di Wuhan, con la quale si intende inviare attraverso canali ufficiali dotazioni di mascherine con le seguenti tecniche: N95-N95, mascherine chirurgiche. Chiunque voglia partecipare all’iniziativa e contribuire può inviare questo tipo di materiale all’Istituto dell’Università di Torino, Palazzo del Rettorato in via Verdi 8.

Giulia Amodeo

Leggi tutte le notizie di STRADE APERTE ›

Giulia Amodeo

Ogni forma d’arte mi affascina e la passione per la scrittura mi accompagna fin dalle scuole Elementari. Nata a Priverno (LT), sono laureata in Comunicazione Interculturale e attualmente studio Comunicazione, ICT e Media. Dopo due anni di scoperta della cultura francese e molti viaggi alle spalle, che mi hanno educata al rispetto e all’amore delle diversità, sono arrivata a Torino, dove vivo ormai dal 2016.

Strade aperte
Questa rubrica nasce convogliando insieme viaggi, scrittura e un’identità culturale fluida e in costante arricchimento grazie all’incontro con l’altro. L'obiettivo è raccontare la multiculturalità che fa di Torino una delle città più ricche e accoglienti. Quartieri carichi di fascino sono popolati da persone di diversa provenienza e cultura. Si parla di storie di vita, di festività nazionali provenienti da tutto il mondo, di lotte pacifiche di natura sociale, di comunità. Culture, ma anche altro, soprattutto con la collaborazione di chi rappresenta le numerose comunità straniere presenti nel territorio piemontese: i Consoli.

Leggi anche

martedì 02 giugno
martedì 19 maggio
domenica 03 maggio
domenica 26 aprile
domenica 05 aprile
domenica 22 marzo
domenica 15 marzo
sabato 07 marzo
giovedì 27 febbraio
lunedì 24 febbraio
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium