/ Politica

Politica | 15 marzo 2020, 19:03

Caso Cucchi, Giovanardi chiede 50 mila euro per diffamazione a 29 consiglieri comunali di Torino. La sorella Ilaria: "Li abbraccio"

L'ex ministro ha citato in giudizio i componenti della Sala Rossa che il 21 gennaio 2019 approvarono l'ordine del giorno delle capigruppo di "Torino in Comune" e demA - Eleonora Artesio e Deborah Montalbano - che chiedeva di fare luce sull'omicidio

Caso Cucchi, Giovanardi chiede 50 mila euro per diffamazione a 29 consiglieri comunali di Torino. La sorella Ilaria: "Li abbraccio"

"Sono giorni difficili. Tutto sembra immobile e sospeso. Ma il postino di Torino continua, in questi giorni, a fare il suo lavoro". Con queste parole Ilaria Cucchi, sul suo profilo Facebook, annuncia che il prossimo 17 aprile Carlo Giovanardi ha convocato 29 consiglieri comunali di Torino in Mediazione per una causa di risarcimento danni. 

Giovanardi ha citato infatti in giudizio i componenti della Sala Rossa che il 21 gennaio 2019 approvarono l'ordine del giorno delle capigruppo di "Torino in Comune" e demA - Eleonora Artesio e Deborah Montalbano - che chiedeva di fare luce sull'omicidio di Stefano Cucchi. Il documento definiva "gravissime e diffamatorie" le opinioni espresse dall'ex senatore di Forza Italia sulla morte del ragazzo.

La richiesta di risarcimento dell'esponente azzurro ammonta a 50 mila euro: ad assisterlo l'ex Presidente della Regione Roberto Cota. 

"Durante il nostro lungo e tormentato percorso - scrive Ilaria Cucchi su Facebook - fatto per ottenere verità e Giustizia, io e la mia famiglia abbiamo dovuto sopportare di tutto. Accuse insulti e pseudo verità. Umiliazioni ed offese. Per lo più da politici noti e meno noti. Qualcuno si è conquistato la tanto desiderata ribalta proprio a spese del dolore nostro. Dei miei genitori. Non tra questi ultimi è il signor Carlo Giovanardi. Di lui conservo tutta la copiosissima rassegna stampa. Ha dovuto persino chiederci scusa pubblicamente". 

"Di fronte allo scempio - continua la donna - delle sue prese di posizione, in tanti hanno voluto manifestarci la loro solidarietà e vicinanza, scaldandoci il cuore. Tra essi i consiglieri comunali di Torino" . 

"Li abbraccio tutti forte e li ringrazio ancora per la loro solidarietà umana e civile. Conserverò quel loro “ordine del giorno” per sempre. Ne farò un manifesto che riassume perfettamente ciò che abbiamo dovuto subire", conclude Ilaria Cucchi.

Cinzia Gatti

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium