/ Speciale Coronavirus

| 10 aprile 2020, 13:20

Coronavirus, delibera sulle Rsa. Grimaldi: "Se la Giunta l'ha approvata ammetta l'errore e la cancelli"

Il capogruppo di Liberi Uguali Verdi: "L'assessore Icarci non la nasconda"

Coronavirus, delibera sulle Rsa. Grimaldi: "Se la Giunta l'ha approvata ammetta l'errore e la cancelli"

“Che ne è della 'delibera fantasma', a quanto pare approvata ma mai pubblicata sul bollettino ufficiale, che prevede la possibilità di usare letti nelle Rsa anche per ospitare pazienti esterni positivi al Covid-19? Se la Giunta nega i contenuti di quella dgr e, soprattutto, sugli organi di stampa, continua a dire che in nessuna Rsa sono arrivati pazienti positivi al virus, che bisogno ha di nasconderla come se fosse un' 'arma del delitto' ?”. Se lo chiede il capogruppo di Liberi Uguali Verdi, Marco Grimaldi, in merito alla dgr n. 14-1150/2020 (“Acquisizione disponibilità da parte di strutture territoriali che erogano assistenza a favore di anziani non autosufficienti per la messa a disposizione di posti letto per anziani attualmente Covid positivi”).

L'atto in questione, che risale al 20 marzo, non si trova né sulla piattaforma degli atti regionali né sulla gazzetta (BUR) della Regione Piemonte, tuttavia alcune Asl locali la citano nelle proprie deliberazioni ed è probabile che la stiano applicando.

“Icardi continua a sostenere – lo ha fatto ancora nell'ultima seduta di Consiglio – che  nella delibera si parli di sedi Rsa vuote e mai utilizzate” - prosegue Grimaldi. - “Eppure le Asl che la citano sembrano fare riferimento a un testo dai contenuti diversi. E se non è stato approvato, come fanno ad averlo e citarlo? Se nel frattempo la dgr è stata modificata, perché non è pubblicata? Se la Giunta si è accorta di avere commesso un errore, invece di nasconderlo, provveda a cancellare immediatamente quella dgr, se non vuole sentirsi dire che nelle Rsa siamo di fronte a una malagestione che non non ha nulla da invidiare a quanto successo in Lombardia”.

“Infine” - conclude Grimaldi: - “cinque settimane fa siamo stati tra i primi a chiedere i tamponi per tutto il sistema socio-sanitario, eppure non abbiamo ancora ottenuto risposte. Quanti sono i tamponi effettuati nelle Rsa? Quanti medici, operatori e pazienzi infettati ci sono? Quante sono le morti per Covid nelle Rsa? A che punto sono i tamponi sul personale medico e sui più esposti?”

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium