/ Attualità

Attualità | 18 maggio 2020, 09:47

Patrimonio Italiano: per Assocastelli Torino scelto Dario Savarino

Arriva il portale Castelli del Piemonte

Patrimonio Italiano: per Assocastelli Torino scelto Dario Savarino

E’ Dario Savarino, noto immobiliarista torinese, il nuovo presidente di Assocastelli a Torino dove rappresenterà la più autorevole e prestigiosa associazione italiana di gestori e proprietari di immobili d’epoca e storici.

Savarino è presidente di Cogei, una società di sviluppo immobiliare con sede nel capoluogo piemontese.

Nel team di Assocastelli Torino figurano Cesare Mosso broker immobiliare tra i più conosciuti e Patrizia Bugnano avvocato del patrimonio che in passato è stata assessore provinciale e successivamente senatrice.

E poi ancora Piergiorgio Mangialardi che in città è noto per essere il patron dell’Hotel Golden Palace nonché presidente della catena alberghiera Allegroitalia (oltre 15 hotels in tutta la penisola) che recentemente è stato nominato presidente dell’Associazione Alberghi Storici d’Italia.

Pierpaolo Tabusso, sempre di Torino, è invece il nuovo responsabile nazionale della sezione wedding.

Il mondo del restauro, facente capo a Federestauro, è invece rappresentato da Carolina Reviglio della Veneria e da Cristina Forconi della Reale Restauri.

Tra i proprietari associati Nicoletta Corporandi d’Auvare proprietaria del Castello Galli di La Loggia.

Assocastelli è impegnata in molti progetti che vedranno coinvolto il Comune di Torino e la Regione Piemonte.

In particolare è ormai prossimo il lancio del portale www.castellidelpiemonte.it che sarà il punto di riferimento dell’offerta alberghiera, ristorativa e turistica di oltre 100 castelli piemontesi.

“La scelta di Savarino non è casuale – dichiara Ivan Drogo Inglese presidente di Assocastelli e Assopatrimonio – poiché eravamo alla ricerca di un profilo che ci garantisse competenza e capacità di pianificare strategie per il rilancio del patrimonio torinese nel post covid19”.

Nella prestigiosa associazione italiana avranno quindi un ruolo più incisivo i soci della città della mole.

Dario Savarino si è distinto nel territorio torinese per alcuni importanti interventi di recupero architettonico che lo collocano tra i protagonisti della riqualificazione urbana.

Tra questi la ex sede della Inramit di proprietà dei marchesi Medici del Vascello a Druento, trasformata in un centro polifunzionale.

L’Hotel Bella Rosin al Parco della Mandria per conto della famiglia Garosci (già proprietari della catena di supermercati Di Per Dì) che l’acquistò dai marchesi Medici del Vascello.

Il recupero della sede della fabbrica di liquori (il celeberrimo vino chinato) di Annibale Trinchieri in via Tesso.

Tra le ultime realizzazioni la maison d’artista nell’abitazione appartenuta al maestro Michelangelo Pistoletto.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium