/ Cronaca

Cronaca | 15 luglio 2020, 20:06

Manca la notifica, salta ancora il processo per tentato omicidio

E' la seconda volta che l'udienza viene rinviata. La prima volta era stata a causa di un mancato collegamento Internet

Manca la notifica, salta ancora il processo per tentato omicidio

 

E' saltato per la seconda volta il processo per tentato omicidio che vede sul banco degli imputati Michele Prima, 57 anni di Leinì, accusato del ferimento a colpi di pistola di Feodor Budaianu, un moldavo di 26 anni, nel febbraio 2019. L'udienza, prevista ieri mattina al tribunale di Ivrea, è saltata per una mancata notifica.

Il giudice Marianna Tiseo, infatti, nel rispetto delle norme anti-Covid che impongono lo svolgimento delle udienze entro le ore 14, ha anticipato la convocazione alle 13.30. La pattuglia della polizia penitenziaria, però, alla quale non è stato evidentemente notificato il cambio d'orario, si è presentata a casa di Michele Prima, ora ai domiciliari, solo alle 14, troppo tardi per arrivare in tempo a Ivrea.

Il processo, che si svolgerà con il rito abbreviato, è stato quindi aggiornato a giovedì 23 luglio. La prima volta, il 15 giugno scorso, l'udienza era saltata perché mancava il collegamento internet tra il tribunale e la caserma dei carabinieri di Venaria, da dove l'imputato avrebbe dovuto assistere al processo.

 

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium