/ Sanità

Sanità | 16 luglio 2020, 15:27

Sanità, via libera ai posti di terapia intensiva di Carmagnola, Saluzzo e Borgosesia

L'assessore regionale Icardi: "Riconosciuta la bontà de nostro piano"

Sanità, via libera ai posti di terapia intensiva di Carmagnola, Saluzzo e Borgosesia

"I posti di terapia intensiva degli ospedali di Saluzzo, Carmagnola e Borgosesia sono confermati. Il Ministero ha accolto le nostre rimostranze, dando il via libera al decreto di approvazione integrale del piano di potenziamento della rete ospedaliera regionale". Lo ha annunciato l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi, sui posti di terapia intensiva previsti dal piano di riorganizzazione degli ospedali piemontesi.

"Ne ho avuto conferma stamattina, direttamente dalla direzione del Ministero. Non posso che esprimere tutta la mia soddisfazione per l’evoluzione di questa vicenda che rischiava di veder privati quegli ospedali di risorse fondamentali per la Sanità del territorio. Ringrazio il direttore generale della Sanità piemontese Fabio Aimar, il Gruppo di lavoro del dottor Monchiero sulla riorganizzazione della rete ospedaliera regionale e i dirigenti ministeriali che hanno saputo comprendere e condividere le ragioni che ci opponevano all’iniziale richiesta del Ministero di rivalutare l’offerta di quei posti letto e di riallocarli altrove. Dati alla mano, la bontà delle nostre scelte è stata riconosciuta".

"Il Piemonte ha vinto contro le miopi imposizioni romane: una notizia che il gruppo della Lega a Palazzo Lascaris ha auspicato fin dall’inizio, denunciando le indicazioni prive di senso di una burocrazia statalista e centralista", ha commentato Alberto Preioni del gruppo Lega Salvini Piemonte. "Sapevamo che Icardi era nel giusto, mentre i funzionari del ministero dimostravano di non conoscere nulla delle necessità dei nostri territori. Neppure un’emergenza come quella del Covid sembra aver insegnato qualcosa a Roma: in Piemonte abbiamo bisogno di una sanità di territorio che sia vicina alle esigenze dei cittadini e che sappia rispondere alle loro necessità, anche nel mezzo di una pandemia".

"Questo è un successo doveroso e non scontato considerando la burocrazia spesso lunga e poco coordinata", dichiara invece la consigliera regionale Sara Zambaia, portavoce della Lega in commissione Sanità.

 

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium