/ Cronaca

Cronaca | 25 settembre 2020, 13:24

La municipale sequestra un terreno di proprietà della Città occupato abusivamente da ignoti

Nel quartiere Falchera. Si tratta di un terreno di oltre mille metri quadrati

La municipale sequestra un terreno di proprietà della Città occupato abusivamente da ignoti

 

Ieri mattina la Polizia Municipale ha effettuato il sequestro giudiziario di un terreno occupato abusivamente nel quartiere Falchera.

Dopo una serie di accertamenti preventivi - in parte svolti in collaborazione con il Reparto Abusivismo Edilizio della Polizia Municipale - dai quali è emerso che il terreno è di proprietà della Città di Torino, nella mattinata di ieri agenti del Comando Sezione VI (Barriera di Milano, Regio Parco, Barca, Bertolla, Falchera, Rebaudengo, Villaretto), con il supporto del Reparto Operativo Speciale, hanno effettuato il sequestro giudiziario di un terreno di circa 1000 mq occupato in maniera arbitraria.

Il terreno occupato da parte di ignoti è stato abusivamente suddiviso e recintato in 8 lotti destinati a uso agricolo privato.

La sottrazione dei terreni comunali all'uso pubblico si configura con il reato previsto dal combinato disposto degli articoli 633 e 639 bis del Codice Penale che, nel caso specifico, è stato commesso dal mese di maggio 2020.

L'intervento della Polizia Giudiziaria ha avuto la duplice valenza di accertare e interrompere il reato oltre che di costituire un deterrente all’aggravamento del reato stesso come, per esempio, la realizzazione di manufatti edilizi all'interno dei lotti abusivi o di ulteriori occupazioni abusive di suolo pubblico.

Contestualmente sono state informate sia l’Autorità Giudiziaria, sia il settore Patrimonio del Comune di Torino per il recupero dell’area sottratta.

 

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium