/ Cronaca

Cronaca | 04 dicembre 2020, 09:19

Controlli dei carabinieri a Torino e in provincia: 8 arresti e 3 denunce a piede libero

Da ladri nei negozi ai ricercati, passando per pusher e un marito violento: nelle ultime 24 ore l'attività dei militari ha assicurato alla giustizia

Carabinieri in piazza Vittorio, a Torino

Carabinieri in piazza Vittorio, a Torino

Otto arresti e 3 denunce sono il bilancio dei controlli disposti nelle ultime 24 ore dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Torino.

In particolare nel capoluogo piemontese, nel quartiere Barriera Milano, i militari della locale Stazione hanno rintracciato un italiano di 27 anni ricercato in quanto destinatario di un provvedimento di carcerazione, dovendo scontare una pena di 3 anni e 20 giorni per rapina ed estorsione. 

A Torino, via Roma, è stato invece arrestato per rapina un cittadino tunisino di 19 anni, in Italia senza fissa dimora. Il giovane è stato bloccato nei pressi di un esercizio commerciale subito dopo avere rubato alcuni capi di abbigliamento e aggredito l’addetto alla sicurezza che aveva provato a fermarlo. Altri tre giovani, due tunisini e una ragazza italiana, tra 19 e 27 anni, sono stati denunciati in stato di libertà per avere tentato di asportare dei vestiti da un altro negozio. 

Sempre a Torino, nel Parco del Valentino, i militari della Stazione San Salvario hanno arrestato un senegalese di 25 anni, subito dopo aver ceduto mezzo grammo di eroina a due afghani di 19 e 24 anni, entrambi senza fissa dimora. Gli acquirenti sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di droga.

A Vigone, i militari della locale Stazione hanno rintracciato e tradotto in carcere un italiano di 43 anni su cui pendeva un ordine di carcerazione per furto. L’uomo deve scontare una pena di 2 anni di reclusione. 

A Rivoli, sempre nell’hinterland torinese, è stato arrestato un 58enne italiano di Torino per detenzione di stupefacenti. I militari dell’Arma lo hanno fermato alla guida della propria autovettura durante un posto di controllo. Nell’auto sono stati trovati 100 grammi di cocaina.

A Mappano, i carabinieri della stazione di Leinì (TO) hanno arrestato in flagranza di reato un italiano 62 anni per maltrattamenti in famiglia. L’uomo aveva minacciato di morte la moglie e il figlio tredicenne.

A Druento, stessa sorte è toccata a un tedesco di 29 anni. L'uomo da diverso tempo insultava e picchiava la madre 61 enne allo scopo di ottenere somme di denaro.

A Orbassano, un altro marito violento, un 45enne italiano, è stato sottoposto a misura cautelare presso una casa di cura. Il provvedimento è stato emesso dall’Autorità giudiziaria a seguito delle indagini dei carabinieri che hanno accertato vari comportamenti violenti nei confronti della consorte riconducibili a un disturbo della personalità.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium