Dalla padella alla brace | 03 febbraio 2021, 07:20

LA RICETTA - Rolata di coniglio bardata al bacon contornata di patate al forno

Piatto della domenica in famiglia, o delle feste, è di chiara origine medievale. Il ripieno può essere di funghi, formaggi, salumi o addirittura con frutta di stagione

Rolata di coniglio bardata al bacon contornata di patate al forno

Rolata di coniglio bardata al bacon contornata di patate al forno

Fuori i secondi! Come tutti gli arrosti, anche questa rolata di coniglio è di chiarissima origine medievale.

Fa parte di una tradizione che affonda le proprie radici nelle prelibatezze di re e regine del passato dove le carni stracotte, sia arrosto che con altri metodi di cottura, l’hanno fatta da padrone sulle tavole di tutti i banchetti.

Se l’arrosto è considerato l’imperatore indiscusso delle tavole delle feste o della domenica, le rolate farcite non sono da meno.

Possiamo considerarli arrosti con “la sorpresa” fatti con carne di ogni tipo (vitello, pollo, coniglio ecc.) farcite con un ripieno cospicuo e saporito che può essere di funghi, formaggi, salumi o addirittura con frutta di stagione.

Accompagna questo piatto un Ruché di Castagnole Monferrato DOCG, rosso rubino, al naso esprime un profilo olfattivo intenso ed aromatico da cui emergono sentori di petali di rosa, di violetta, di piccoli frutti rossi.

Temperatura di servizio 16/18° Gradazione alcolica 14%

 

ROLATA DI CONIGLIO BARDATA AL BACON CONTORNATA DI PATATE AL FORNO

Ingredienti per 6 persone: 1 coniglio intero, 1 kg di patate cotte al forno, 10/12 di fette di bacon ( pancetta tesa), 50 gr di prosciutto cotto, 300 gr di salsiccia, 2 spicchi di aglio, vino bianco secco, salvia, rosmarino, EVO, sale e pepe.

Preparazione: Disossare il coniglio,apritelo a libro, copritelo con un foglio di carta da forno e passatelo al batticarne per renderlo più sottile e tenero.

Se non siete esperti in questo passaggio vi consigliamo di acquistare un coniglio già disossato e battuto in macelleria.

Preparate un trito con aglio, salvia e rosmarino. Massaggiate il coniglio dentro e fuori con poco olio di oliva, sale e pepe macinato fresco.

Aggiungete ora il trito di erbe e continuate a massaggiare.

Farcite il coniglio così condito con il prosciutto cotto. Saltate velocemente in padella la salsiccia sbriciolata e disponetela nella parte centrale del coniglio aperto. Arrotolate il coniglio su sé stesso facendo attenzione a formare un rotolo stretto e regolare.

Bardarlo (rivestirlo) completamente con la pancetta a fette.

Legate il coniglio con lo spago da cucina, quindi mettetelo in una teglia leggermente unta.

Se preferite (consigliato) legate il coniglio arrotolato in un foglio di carta da forno.

Cuocete a 190° C per circa 40 minuti, rigirando spesso il coniglio per farlo rosolare su tutti i lati e aggiungendo di tanto in tanto una spruzzata di vino bianco. A cottura ultimata fate riposare la carne in modo da farla insaporire. Togliete lo spago, tagliate a fette e servite con il contorno di patate al forno.

Realizzato dagli allievi Jacopo Buratto e Andrea Mhilli della classe IV D in collaborazione con il Docente Santo Corridore

Istituto per l'Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera "Norberto BOBBIO"

Leggi tutte le notizie di DALLA PADELLA ALLA BRACE ›

Istituto di Istruzione Superiore "Norberto BOBBIO"

L’Istituto per l'Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera "Norberto BOBBIO" di Carignano (Torino) nasce nell’anno scolastico 2003-2004. Offre agli studenti la possibilità di intervenire nella valorizzazione, trasformazione e presentazione dei prodotti promuovendo le tradizioni locali, nazionali e internazionali individuando così le nuove tendenze nell’arte culinaria e vinicola. Tra le attività caratterizzanti, la scuola dispone di un ristorante didattico finalizzato alla formazione degli studenti in una situazione lavorativa reale tramite il confronto con una clientela esterna.

Dalla padella alla brace
Lo scopo di questa rubrica è di fornire ai lettori idee semplici, gustose e innovative per preparare piatti che mantengano viva la tradizione pur senza mai perdere di vista lo spreco, piaga per la società e l'ambiente. Direttamente dalle migliori idee e preparazioni firmate dai nostri studenti.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium