/ Attualità

Attualità | 05 marzo 2021, 09:44

I dipendenti di Atc donano un'ora di stipendio in aiuto alle donne vittime di violenza

I soldi verranno destinati a E.M.M.A: la onlus ha centri in via Passalacqua a Torino, a Pinerolo e nove sportelli

violenza donne

Da Atc un'ora di stipendio in aiuto alle donne vittime di violenza

Anche in epoca di distanziamento sociale Atc celebra la Giornata internazionale della donna, che ricorre l'8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in molte parti del mondo, devolvendo un’ora di lavoro al centro antiviolenza E.M.M.A.

I dipendenti di Atc e delle sue due società in house che lo vorranno potranno devolvere, nel mese di marzo, un’ora del proprio lavoro per aiutare l’onlus E.M.M.A. l’associazione selezionata dal Cug di Atc per la donazione, non solo con l’intenzione di offrire un aiuto concreto, ma anche per ricordare ancora una volta che in tempo di pandemia la violenza domestica, complice il lockdown, aumenta drasticamente.

L’onlus E.M.M.A. che vanta la sua presenza sul territorio metropolitano con un Centro Antiviolenza a Torino, in via Passalacqua 6 B, uno a Pinerolo, Stradale Fenestrelle 1 e nove sportelli, offre accoglienza e casa alle donne che subiscono o hanno subìto violenza maschile, in qualsiasi forma essa si concretizzi, indipendentemente dalla loro nazionalità, provenienza, religione, orientamento sessuale, stato civile, credo politico e condizione economica, tutto in forma gratuita.

Ma non solo, l’onlus E.M.M.A. opera dal 2011 una collaborazione con Atc grazie all’utilizzo di otto appartamenti utilizzati per ospitare fino a 20 tra donne e minori vittime di violenza per un totale di otto nuclei familiari, garantendo al contempo protezione, anonimato e segretezza e offrendo a donne e a minori sostegno specifico per uscire dalla violenza, superare le esperienze traumatiche e riconquistare la propria autonomia.

E.M.M.A lavora su segnalazione dei Pronto Soccorso, delle Forze dell’Ordine e dei Servizi Sociali, oltre al collegamento diretto con il numero nazionale antiviolenza e stalking 1522

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium