/ Attualità

Attualità | 15 maggio 2021, 13:19

Nel segno del Dahu si ritornerà a volare su Pomaretto

La ripartenza è fissata per il primo luglio per una questione burocratica, ma il sindaco spera in un anticipo

Volo del Dahu Pomaretto

Il secondo volo inaugurale

Dopo oltre un anno di stop le persone torneranno a volare nel cielo di Pomaretto con il ‘Volo del Dahu’, ma la speranza del Comune è che l’attrattiva riparta prima del primo luglio, data fissata dal Governo.

Il ‘Volo del Dahu’ è una zipline che parte dal Ciabot Bianc del Belvedere, vicino alle vigne di Ramìe, arrivando Borgata Gilli per circa 800 metri di volo, a un’altezza tra i 150 e i 200 metri, con una velocità massima di 120 km/h. Inaugurata il 2 giugno 2019, il 2020 avrebbe dovuto essere la sua prima annata di lanci. Ma la pandemia ha impedito di partire in primavera e ha spinto il Comune e il gestore a rinunciare alla stagione, nella speranza di ripartire per Pasquetta 2021.

Così non è andata, ma ora c’è la possibilità e la volontà di riaprire. Il Governo però consente di farlo solo dal primo di luglio, per una questione burocratica: “L’attività ha il codice Ateco dei parchi tematici, anche se al massimo riesce a fare 12 lanci l’ora, quindi non ci sono rischi di assembramento – spiega il sindaco Danilo Breusa –. Ho illustrato al Prefetto la situazione, ma non c’è nulla da fare. La speranza è che il Governo consenta di anticipare l’apertura, per non perdere un’altra fetta della stagione”.

Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium