Elezioni comune di Torino

 / Politica

Politica | 26 luglio 2021, 15:47

Parco della Salute, Salizzoni: "Si proceda velocemente a bonificare la zona"

Il vice Presidente del Consiglio regionale: “Bene la permuta tra l’area che ospiterà il PSRI ed il Museo di Scienze Naturali”

parco della salute

Parco della Salute, Salizzoni: "Si proceda velocemente a bonificare la zona"

Con il passaggio di proprietà dalla Regione Piemonte all’AOU Città della Salute delle aree dove sorgerà il Parco della Salute, si definisce un ulteriore importante passo in avanti verso la realizzazione di questa infrastruttura strategica. Ora non esiste più alcun impedimento a procedere alla bonifica del sito. Bisogna rispettare il cronoprogramma e non perdere più tempo. È stata completata la seconda fase del dialogo competitivo, in autunno potranno essere avviate le procedure per la gara relativa alla progettazione definitiva e alla realizzazione dell’opera, ed entro l’estate 2022 i lavori potrebbero essere aggiudicati. Entro quella data le bonifiche devono essere già completate, affinché si possa procedere alla posa della prima pietra”: con queste parole il vice Presidente del Consiglio regionale Mauro Salizzoni commenta il commenta disegno di legge che stabilisce la “permuta” tra le aree ex Avio-Oval destinate ad ospitare il PSRI e la porzione dello stabile che ospita il Museo regionale di Scienze Naturali, con il passaggio di proprietà delle prime all’AOU Città della Salute e del secondo alla Regione Piemonte.

Mi preoccupava il ritardo nell’avvio dei lavori di bonifica e non comprendevo che cosa impedisse il passaggio di proprietà dell’area interessata all’Azienda ospedaliera, così da consentire di procedere senza ulteriori indugi all’avvio dei lavori. Ora, il problema sembrerebbe essere definitivamente risolto ed auspico non sorgano nuovi ed imprevisti intoppi”, ha concluso Salizzoni.

Intanto è diventato ufficiale che l’ex area Avio-Oval passerà all’azienda ospedaliera città della Salute di Torino, mentre il Museo di scienze naturali passerà alla Regione. All’unanimità, infatti, la prima Commissione Bilancio presieduta da Carlo RIva Vercellotti ha licenziato il Disegno di legge della Giunta regionale “Misure urgenti per la realizzazione del nuovo Parco della Salute, della Ricerca e dell’Innovazione di Torino”, che sarà quindi discusso domani in Aula, con relatori Andrea Cane (Lega) e Alberto Avetta (Pd).

Era presente l’assessore Maurizio Marrone, in rappresentanza anche del titolare del Bilancio Andrea Tronzano, cui fa capo il provvedimento. È stato spiegato che con questo Ddl si recepisce nel bilancio finanziario e nel Patrimonio immobiliare della Regione la cessione all’Azienda Ospedaliera Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino delle aree di proprietà regionale dell'area ex Avio-Oval destinata alla realizzazione del Parco della Salute, della Ricerca e dell’Innovazione. Dall’altro lato si recepisce anche l’acquisizione a patrimonio della Regione della porzione dell’immobile sinora di proprietà dell’azienda ospedaliera che ospita il Museo regionale di Scienze Naturali di via Giolitti a Torino.

Il processo di stima asseverata e giurata del più probabile valore di mercato delle aree ex Avio ha condotto a un valore stimato in 35.350.000 euro. L’edificio che ospita il museo di Scienze naturali, scomputati i vari investimenti già fatti sull’immobile dalla Regione, è stato invece valutato 40.962.889 euro.

Nella stessa seduta di prima Commissione sono stati licenziati a maggioranza la proposta di deliberazione 159 “Documento Strategico Unitario della Regione Piemonte per la programmazione dei fondi 2021- 2027” e la proposta di deliberazione 90 sull’approvazione del programma triennale di ricerca 2020-2022 e del programma annuale di ricerca 2020 dell’Ires Piemonte.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium