/ Attualità

Attualità | 17 agosto 2021, 10:10

Da Alessandria, il pastore Plescan ricorda gli anni a Bobbio Pellice e le sofferenze dei giovani

Un paio di settimane fa c’è stato il passaggio di consegne alla guida della chiesa valdese del paese. Al suo posto Davide Rostan

Il pastore Gregorio Plescan

Il pastore Gregorio Plescan

Due settimane fa c’è stato il passaggio di consegne alla guida della chiesa valdese di Bobbio Pellice: Gregorio Plescan che ha accompagnato i fedeli negli anni difficili della pandemia ha lasciato il posto a Davide Rostan, il pastore della chiesa evangelica valdese di Susa, Meana e Coazze che di quel territorio ha seguito da vicino le questioni sociali più rilevanti come il flusso dei migranti verso la Francia.

Oggi sessantenne, Plescan giunse a Bobbio Pellice da Venezia dodici anni fa. Seppur di origine milanese aveva già avuto esperienza delle Valli valdesi occupandosi in passato di quella di Prali. Per accompagnare i fedeli negli anni della pandemia, Plescan non ha esitato a ricorrere alla tecnologia, raggiungendo i fedeli con meditazioni quotidiane su Whatsapp e lanciando messaggi di speranza su Facebook. Tuttavia nel decennio che ha trascorso a Bobbio Pellice, Plescan ha constatato un impoverimento delle occasioni di aggregazione e incontro, che la pandemia ha solamente aggravato: “Ad esempio, la giornata di lavoro per preparare la legna per la chiesa valdese, fino a una decina di anni fa veniva vissuta come un’occasione per passare la giornata assieme – racconta –. Il Comune, infatti, dona la legna ma poi questa va spaccata e sistemata. Negli ultimi anni non è stato facile trovare aiuto per farlo”. Sia il tempio che le sale attività della chiesa valdese di Bobbio Pellice sono scaldate a legna quindi il rifornimento è fondamentale per affrontare la stagione fredda.

La preoccupazione maggiore con cui ha lasciato il paese riguarda tuttavia i più giovani: “Sono quelli che hanno sofferto di più: per la didattica a distanza ad esempio molti non erano attrezzati. Abbiamo cercato di raggiungerli per il catechismo utilizzando la tecnologia digitale ma questo non ha evitato lo sfilacciamento delle relazioni”. Da qui il suo appello agli ex compaesani: “È importante vaccinarsi per uscire dalla situazione attuale”.

Plescan ora vive ad Alessandria dove si occupa di tre chiese metodiste. Oltre a quella della città segue anche la chiesa di Bassignana, a circa 20 chilometri da Alessandria, e San Marzano Oliveto nell’Astigiano a circa 40 chilometri di distanza.

Quarantottenne, per Davide Rostan il trasferimento a Bobbio Pellice non è stato difficile: per lui la Val Pellice è “Un posto di famiglia”. Nato a Roma, i suoi genitori sono originari delle Valli valdesi dove l’aria che si respira dal punto di vista della fede è diversa da quella della Val Susa: “Là la chiesa valdese ha appena 150 anni, qui è radicata da secoli afferma –. È diverso essere un pastore nelle Valli, dove la chiesa è radicata: qui tutti sanno cos’è un pastore protestante, non è così altrove”.

Elisa Rollino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium