Elezioni comune di Torino

 / Eventi

Eventi | 10 settembre 2021, 17:05

“La partita più bella del mondo”: Cirio e gli Eugenio in Via di Gioia scendono in campo per i bimbi con malattie oncologiche

L’evento, organizzato da Ugi, si svolgerà domenica 19 settembre a Canale. Con il Governatore e la band, celebrità e autorità. Obiettivo: sensibilizzare e raccogliere fondi per sostenere i progetti per i piccoli malati

“La partita più bella del mondo”

Cirio e gli Eugenio in Via di Gioia scendono in campo per i bimbi con malattie oncologiche

Un assist nel nome della solidarietà, un gol per i bimbi affetti da malattie oncologiche. E’ questo lo spirito con cui, domenica 19 settembre, si disputerà “La partita più bella del mondo”, un evento organizzato da Ugi in collaborazione con l’Asd Canale Academy, l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, la Juventus e il Torino.

 

Raccogliere fondi per i bambini malati

L’obiettivo? Sensibilizzare e raccogliere fondi per sostenere i progetti di Ugi in favore di bambini e ragazzi con malattie oncologiche. La partita si disputerà presso il campo sportivo Malaballa, in via Mombirone 44, a Canale. Quattro le squadre impegnate nel torneo solidale: la “100%”, squadra di Ugi composta da ragazzi e ragazze guariti da tumore pediatrico, due rappresentative dell’Asd Canale e la Ugi & Friends, squadra in cui troveranno spazio medici, infermieri, istituzioni e personaggi di spicco: tra loro, con il numero 10 sulle spalle, il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, la band degli Eugenio in Via di Gioia, il cabarettista Franco Neri, il Tik Toker Pietro Morello e tanti altri.


Un gol contro il cancro

E’ un evento calcistico importante, che darà un’occasione concreta di stare insieme per un fine nobile e raccogliere risorse importanti per sostenere un’associazione che si occupa di un tema delicato come i tumori dei bambini” è il messaggio del Governatore Cirio. Il presidente ha ribadito la volontà di partecipare attivamente all’iniziativa: “Scenderò in campo per sensibilizzare su questo tema, ognuno di noi può contribuire”. Parole riprese dall’assessore regionale al Bilancio Andrea Tronzano, che ha parlato di come “lo sport e la solidarietà vadano sempre a braccetto”.

Connubio tra calcio e solidarietà

Soddisfatto Enrico Pira, presidente di Ugi: “La nostra organizzazione è stata ondata per garantire un supporto a bimbi affetti da patologie oncologiche e ai loro genitori. Questo evento costituisce un esempio perfetto del successo del progetto in cui, attraverso la quotidianità della pratica sportiva, si possono raggiungere grandi risultati, interagendo con realtà di primaria importanza nel territorio piemontese”.

Profumo di normalità

Chi si prende cura ogni giorno dei bimbi e comprende alla perfezione il valore di queste iniziative è Franca Fagioli, direttore del reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’ospedale Regina Margherita, che ha voluto ribadire l’importanza di avere una squadra impegnata sul campo da calcio: “La presenza della nostra squadra è una concreta promessa di futuro per tutti coloro che oggi stanno lottando contro la malattia e contribuisce a far respirare a bimbi, ragazzi e famiglie un profumo di normalità. Di socialità”.

 

Vogliamo ringraziare l’Ugi, che grazie a nuove idee e iniziative ci aiuta ad umanizzare il nostro ospedale. Sarà sicuramente la partita più bella del mondo, soprattutto per i nostri ragazzi: il binomio calcio è solidarietà è insuperabile” ha concluso Giovanni La Valle, direttore generale della Città della Salute.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium