/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 27 settembre 2021, 11:42

Crisi Embraco, lavoratori delusi dopo l'incontro con il ministro Giorgetti: "Era imbarazzato"

L'accusa: "Niente di concreto, idee poche e confuse"

Giancarlo Giorgetti

Crisi Embraco, lavoratori delusi dopo l'incontro con il ministro Giorgetti: "Era imbarazzato"

Sono delusi i lavoratori e i delegati della ex Embraco che ieri hanno incontrato il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti. "Il ministro sembrava perplesso e imbarazzato, l'incontro per noi è stato molto insoddisfacente e non potremo essere sereni fino a quando non farà la convocazione del tavolo e troverà una soluzione reale. No, non siamo soddisfatti. Gli abbiamo ribadito che una eventuale proroga di cassa integrazione deve essere in funzione di un progetto reale, basta chiacchiere, basta truffe e prese in giro. Siamo stanchi, quattro governi, quattro ministri, solo parole" afferma Maurizio Ughetto, lavoratore Embraco ex Rsu Fiom Cgil.

Per Paolo Donorà, lavoratore Embraco, "questo incontro è stato deludente, il Mise non ha nulla di concreto in mano e le idee su come risolvere la situazione sono poche e confuse. Ci auguriamo che al tavolo che verrà organizzato abbiano qualche idea in più. Lo devono per le 391 famiglie che si sono fidate delle istituzioni".

Per Luca Ugliola, lavoratore Embraco "sicuramente Giorgetti si è dimostrato imbarazzato perché lo abbiamo messo davanti alle sue responsabilità come ministro, si è impegnato a convocare il tavolo al Mise dopo il 4 ottobre".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium