/ Cronaca

Cronaca | 26 novembre 2021, 07:59

La 'ndrangheta ha messo radici anche nel centro di Torino: sequestrato un bar con tabaccheria

Il negozio era intestato alla moglie di un uomo ritenuto il referente economico della criminalità organizzata nella locale di Volpiano. A maggio gli erano già stati sequestrati altri due bar, una torrefazione, una società di costruzioni e una immobiliare

agenti della Dia

Sequestrato dalla Dia un bar con tabaccheria nel centro di Torino

Ancora un colpo alla criminalità organizzata a Torino e provincia. Sono scattati i sigilli, nell'ambito dell'indagine "Platinum Dia", ai danni di un bar e di una tabaccheria collegata nel centro del capoluogo piemontese, sulla base di quanto stabilito dal Tribunale di Tornino.

L'esercizio, infatti, è intestato alla moglie di uno degli indagati che è stato ritenuto affiliato alla ‘ndrangheta e attivo nella locale di Volpiano, territorio da tempo interessato da questo tipo di indagini.

Già nello scorso mese di maggio, peraltro, erano stati sottoposti a sequestro altri due bar, una torrefazione, una società di costruzioni e una società immobiliare, sempre riconducibili allo stesso indagato, ritenuto il terminale economico per l'organizzazione criminale nella zona di Volpiano.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium